Priverno, ammodernamento e informatizzazione con il nuovo Dipartimento informatica – Attività produttive

Priverno, ammodernamento e informatizzazione con il nuovo Dipartimento informatica – Attività produttive
*Comune di Priverno*

*Comune di Priverno*

Nell’ambito della riorganizzazione degli uffici e dei servizi messa in atto nelle scorse settimane, il Comune di Priverno si è dotato del Dipartimento Informatico – Attività Produttive che, nelle previsioni dell’Ente, dovrebbe portare nuova linfa a due dei settori di maggiore importanza all’interno dell’organizzazione comunale.

Un settore, quello dell’innovazione tecnologica, sul quale l’Amministrazione guidata dal Sindaco Angelo Delogu punta con forza. “A differenza del passato – afferma l’Assessore all’Innovazione tecnologica Pierluigi Vellucci – abbiamo deciso di investire sull’informatizzazione dell’Ente. Un passo decisivo verso l’efficientazione delle risorse umane ed economiche del Comune: con l’adozione di nuovi programmi e nuove pratiche informatiche punteremo ad offrire servizi migliori e innovativi. Ne è un esempio il nuovo sito Internet in fase di completamento: i cittadini avranno a loro disposizione moltissimi servizi online, così da poter sbrigare molte pratiche direttamente dal loro computer. Un modo per sopperire alla carenza di personale e rispondere agli utenti in maniera più celere”.

Il tutto, però, tenendo sempre ben presenti le esigenze di bilancio. Le adozioni di nuovo software, infatti, verranno effettuate tenendo conto della Circolare 63 del 2013 dell’AGID, Agenzia per l’Italia Digitale. “Nei prossimi mesi – continua l’Assessore Vellucci – lavoreremo per dare attuazione alla Legge Regionale ‘Disposizioni in materia di riutilizzo delle informazioni e dei dati pubblici e iniziative connesse’ per l’adozione del software libero all’interno della Pubblica Amministrazione. Si tratta di una scelta a suo modo epocale: il software libero dà la possibilità all’Ente di slegarsi dalle logiche commerciali del software a pagamento, rendendosi di fatto immuni dai rischi connessi con l’utilizzo del software proprietario. E, fatto da non sottovalutare, si ha una riduzione delle spese derivanti dall’acquisto di licenze o dall’utilizzo di software a pagamento. E quando ciò non sarà possibile, faremo ampio ricorso al riuso di software, utilizzando programmi acquistati o realizzati da altri Enti della pubblica amministrazione e concessi in licenza a prezzi vantaggiosi”.

Anche il SUAP, sportello unico attività produttive, verrà investito da un processo di ammodernamento e informatizzazione. Non è un caso, infatti, che le attività produttive siano state inserite nel dipartimento delle attività informatiche. “Le attività produttive rivestono un’importanza fondamentale per la nostra Amministrazione, tanto che abbiamo creato un dipartimento ad hoc. Le richieste in arrivo dal territorio sono moltissime e il più delle volte la burocrazia rallenta procedimenti altrimenti semplici e immediati. Il nuovo sito web ci darà la possibilità di accorciare le distanze, offrendo nuovi servizi sempre più velocemente”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social