***video***Terracina, gabbiano intrappolato nel filo da pesca. I cittadini lo salvano

Si era lanciano in picchiata a pelo d’acqua per afferrare un pesce, ma è stato sfortunato visto che nel becco gli è finito un’occhiata con tanto di filo da pesca lungo svariati metri che lo ha letteralmente intrappolato.


Protagonista dello sfortunato incidente un gabbiano che questa mattina è stato al centro di un soccorso collettivo da parte dei cittadini che si sono dati immediatamente da fare per aiutarlo e restituirgli la libertà.

L’incidente…di pesca è accaduto sulla spiaggia di viale Circe, a Terracina, all’altezza di via del Piegarello. I primi ad accorgersi del volatile che annaspava sulla battigia sono stati dei ragazzi extracomunitari che stavano passeggiando. Senza pensarci due volte hanno afferrato il gabbiano e lo hanno portato verso la strada, dove anche altre persone si erano accorte dell’emergenza in corso.

E’ stato facile ricostruire cosa fosse accaduto: il gabbiano era impigliato in diversi metri di filo di nylon di quelli usati  dai pescatori, e penzolante sotto il becco c’era un pesce (per l’esattezza un’ ‘occhiata’) con in bocca un amo dal quale si dipanava il lungo e resistente filo che teneva prigioniero il povero uccello.

In pochi minuti i cittadini hanno tirato fuori forbicine e coltellini, gli strumenti essenziali per liberare il gabbiano. Mentre qualcuno lo teneva ben fermo, qualcun altro si è prodigato a tagliare il nylon che gli impediva di muoversi. Palese la sofferenza del gabbiano che si è fatto soccorrere senza protestare, tanta la voglia di tirarsi fuori da quella situazione difficile.

Finito il…pronto soccorso, il volatile ha ripreso a zampettare sulla spiaggia, un pochino claudicante ma finalmente libero e felice di poter riprendere il volo.