Rubano una cassaforte del Cup di Minturno, arrestati a Mondragone

FOTO CASSAFORTE 2I carabinieri del Nucleo radiomobile di Mondragone hanno intimato l’alt ad un’auto sulla Domiziana stamattina, ma di tutta risposta il conducente della vettura ha premuto sull’acceleratore provocando un inseguimento. I militari in breve sono riusciti comunque a fermare i fuggitivi. Due dei tre sono stati presto identificati, uno P.V. 34enne, l’altro P.R. 63enne, tutti e due di Gigliano di Napoli, l’altro invece è riuscito a far perdere le proprie tracce scappando a piedi.

A seguito di perquisizione gli uomini dell’Arma hanno rivenuto nell’auto una piccola cassaforte che presto hanno scoperto essere stata “smurata” dal centro unico di prenotazioni di Minturno e il cui contenuto ammontava a 300 euro.


I tre malviventi erano riusciti ad entrare negli uffici del Cup dopo aver divelto l’inferriata e il vetro di una finestra, forzato la porta dell’ufficio cassa, dove si trovava la cassaforte che hanno pensato bene di portare via. In quel frangente i tre ladri hanno anche cercato di rubare un’altra cassaforte che hanno poi abbandonato nel cortile del centro unico di prenotazioni di Minturno.

Ricostruita la vicenda i carabinieri di Mondragone hanno proceduto a fermare due dei tre malviventi per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale e  a richiuderli presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Mentre proseguono le indagini per individuare il terzo ladro.