Volley B2 masch., Hydra Volley Latina ok contro il Sarroch Cagliari

EDILHOUSE 2000 HYDRA VOLLEY LATINA-SARROCH VOLLEY CAGLIARI   3-1

(25-16; 20-25; 25-17; 25-19)


EDILHOUSE 2000 HYDRA VOLLEY LATINA: Monti 7, Iezzi 2, Rico 15, Baldasseroni 25, Ferenciac 4, Cominardi 10, Calcabrini,Sanfilippo 8, Rossini (L) N.E. Pupatello. 1°All. Baldasseroni, 2° All. Luppi.

SARROCH VOLLEY CAGLIARI: Tiddia 3, Scili 10, Ruggeri, Romoli 11, Pisu 9, Lai 7, Manca, Ribon 4, Pau (L). N.E. Grugnetti. 1° All. Caredda, 2° All. Grussu.

Hydra Volley Latina-Sarroch Cagliari.
Hydra Volley Latina-Sarroch Cagliari.

L’EdilHouse 2000 Hydra Volley Latina fa suo il big match della giornata disputato contro il Sarroch Cagliari per 3 a 1 e portando a casa l’intera posta in palio, vittoria che la proietta in piena zona playoff. Rispettato quindi il fattore campo che vede finora imbattuta tra le mura amiche la squadra pontina e vittima di turno è stata la formazione sarda del Sarroch che, presentandosi a Latina priva del suo uomo di spicco, Lucio Oro, non ha saputo nè potuto ostacolare le giocate dei ragazzi di mr Baldasseroni.  Quest’ultimo poi, non in perfette condizioni fisiche, ha messo per terra 25 palloni e insieme allo strepitoso Rico al centro e Monti in regia, sono stati tra i mattatori dell’incontro.

L’incontro inizia con un discreto equilibrio fino al 1° time-out tecnico con Hydra in vantaggio 8-7, poi  l’allungo pontino fino al 16-11 firmato da Monti con 2 muri e Baldasseroni. La squara ospite sembra non impensierire più di tanto l’EdilHouse, soffrendo molto in ricezione il servizio flottante degli avversari, non permettendo a Tiddia di offrire palle giocabili ai propri attaccanti. Il gioco prosegue e il divario aumenta tra le due formazioni, cosa che costringe il tecnico Caredda a chiamare 2 t.out nel giro di 2 punti. Il parziale si chiude a favore Hydra per 25-16.

Nel 2° set inizia bene il Sarroch portandosi sul 5-3 ma poi subisce un parziale di 4 a 0 su servizio di Baldasseroni: da qui cala un pò il buio in casa Hydra, Sanfilippo soffre molto in ricezione cosa  che lo costringe ad uscire per far posto a Iezzi ma intanto il punteggio scivola via a favore Sarroch che va al 2° t.out tecnico sul 16-10 grazie a diversi attacchi di Romoli e Scili. Di qui in avanti non cambia molto, si procede con molti cambi palla e Sarroch chiude a proprio favore il parziale per 25 a 20 e si porta in parità, 1 a 1.

Il 3° e 4° set sono quasi un monologo Hydra, nel senso che la squadra sarda non impensierisce più di tanto la compagine di Latina, i propri schiacciatori risultano essere molto imprecisi in fase di attacco, subendo spesso anche diversi muri, la ricezione continua a soffrire sempre di più il servizio avversario e risulta gioco-forza che Hydra, capendo il momento di difficoltà ospite, spinge sull’acceleratore: entra Iezzi al posto di Ferenciac per rafforzare la ricezione e di conseguenza Monti riesce a smarcare con lucidità e facilità tutti i propri attaccanti che diventano devastanti. Baldasseroni, Rico, Cominardi e Sanfilippo continuano a far aumentare i propri score  personali e set e incontro vengono chiusi in successione sul 25-17 e 25-19, tra la gioia del numeroso pubblico locale accorso anche oggi a sostenere la squadra pontina.

La vittoria proietta l’Hydra nelle parti altissime della classifica, scavalcando proprio Sarroch e caricando di entusiasmo tutto l’ambiente in vista di un altro grande incontro che si terrà sabato prossimo, dove la vedrà opposta alla capolista Marino, già battuta all’andata.

A fine partita i protagonisti hanno dichiarato:

“Abbiamo improntato la partita puntando molto sul nostro servizio – così il libero pontino, Rossini –  ed infatti loro sono andati in difficoltà da subito, nel 2° set qualche sbavatura in ricezione ci ha condizionato molto ma nei set finali siamo tornati ad essere precisi e nel complesso non abbiamo avuto nessuna difficoltà a chiudere il match a nostro favore.”

“Li abbiamo messi subito in crisi con il nostro servizio – dichiara il “capitano” Calcabrini – poi la nostra bravura e l’imprecisione dei loro attaccanti hanno fatto il resto. Bravi noi a reagire con autorità dopo aver perso il 2° set. Ora andremo a Marino a giocarcela, questo risultato ci carica tantissimo e ovviamente, andremo per vincere.”

Il tecnico sardo Caredda: “Abbiamo patito per tutto il match il loro servizio, soprattutto nel turno di Baldasseroni, la nostra ricezione è stata deficitaria così come i numerosi nostri attacchi imprecisi per lo più. Si è sentita molto la mancanza di Lucio Oro, terminale d’attacco per noi di vitale importanza. Peccato, ci tenevamo a far bene ma loro quest’oggi sono stati molto bravi e precisi.”