Terracina, il sindaco sull’avvio della differenziata: “Inizia una rivoluzione”

*Il sindaco Nicola Procaccini*
*Il sindaco Nicola Procaccini*

Così Nicola Procaccini, sindaco di Terracina, sull’avvio della raccolta differenziata in città, puntando alla bandiera blu.

“Inizia oggi una rivoluzione attesa dalla città da decenni, che se ben fatta può far recuperare a Terracina anni di ritardo sul fronte della raccolta differenziata.


Raccolta differenziata e porta a porta, insieme ai nuovi sistemi di raccolta dei rifiuti vuol dire un beneficio straordinario per noi e per le generazioni future in termini di pulizia della città, di rispetto  della natura e conservazione di ciò che di più bello abbiamo ereditato dai nostri padri. Ma è anche questione importante in termini economici, perché attraverso la raccolta differenziata già da quest’anno avremo un abbattimento di circa un milione di euro rispetto al costo dello scorso anno, e questo si verificherà anche nei prossimi 6 anni.

Una volta che avremo imparato tutti a fare la raccolta differenziata e saremo passati da fanalino di coda della percentuale di differenziata nella provincia di Latina a città virtuosa, non soltanto della nostra provincia ma mi piace pensare di tutta la nazione, a quel punto potremo fare nuove evoluzioni nel sistema di pulizia della città, magari anche arrivando a quella tariffa puntuale (ovvero: ognuno paga in base ai rifiuti che produce) che oggi non siamo in grado di fare, ma che sarebbe bello poter raggiungere in futuro.

Per non parlare infine del raggiungimento della Bandiera Blu, dove la percentuale della raccolta differenziata dei rifiuti è un elemento essenziale per il suo ottenimento.

Il tutto, chiaramente, nell’interesse primario di Terracina”.