Fondi, il Mof resta senza vigilanza. Uiltucs chiede l’intervento di un arbitro per scongiurare licenziamenti


mof1L’Italpol ha comunicato la cessazione dei lavoratori presso il Mof il prossimo 7 febbraio. La Uiltucs sollecita a cambiare il passo sulla questione Mof che potrebbe essere distruttiva per molti lavoratori interessati.

“Venerdì in regione Lazio abbiamo incontrato la direzione Italpol vigilanza Roma per – spiega Gianfranco Cartisano della Uiltucs – affrontare gli esuberi in tutta la regione Lazio della società affidataria anche dell’appalto di vigilanza del mercato ortofrutticolo di Fondi. Il mercato ortofrutticolo di Fondi occupa da anni alla data odierna circa 12 unità di cui una parte di lavoratori è armata, la rimanente servizi ausiliari non armata. Durante il confronto, il quale è stato aggiornato al 10 febbraio il dibattito si è concentrato sulla questione Mof/Fondi nella quale l’azienda ha ufficializzato, a fronte di una missiva inviata al Mof nel quale è stato chiesto il pagamento dei servizi svolti anticipando che in assenza di riscontri sarebbe cessato il servizio a breve tempo, come Uiltucs abbiamo preso atto delle dichiarazioni invitando l’azienda a prendere tempo prima di licenziare i lavoratori, guardie particolari giurate che solo loro possono svolgere quel tipo di servizio presso il Mof, i quali da anni svolgono servizio al Mof di Fondi”.

Cartisano ha evidenziato come “il credito accumulato è di circa € 800 mila, senza risposte immediate la Italpol a fine incontro in regione Lazio innanzi al dottor Raffaele Fontana ha dichiarato l’abbandono del mercato ortofrutticolo di Fondi, anticipando che tale credito mette a rischio anche altri lavoratori del territorio laziale. Come Uiltucs sulla questione purtroppo non abbiamo una controparte aziendale per contrattare ma abbiamo l’obbligo di attivarci al fine di trovare nell’immediatezza un riscontro alle dichiarazioni avute a mezzo stampa sulla nomina di un ‘arbitro a nomina regionale’, cercheremo come Uiltucs di far accelerare i tempi, esiste da tempo la questione dei lavoratori delle pulizie generali, in questi giorni alla scrivente è stato sottoposto il problema Italpol che in assenza di risposte dall’azienda concretizzerà licenziamenti”. 

La Uiltucs insieme alle altre categorie sindacali interessate attiverà subito dei colloqui e richieste incontro per chiedere immediatamente l’intervento di un “arbitro”, “le aziende suonano intanto a ritmo di atti ingiuntivi annunciando i licenziamenti. Non vogliamo come Uiltucs che – conclude Cartisano – gli ultimi del carrozzone (i lavoratori) paghino il prezzo più’ alto, il licenziamento. Chiediamo all’arbitro di intervenire immediatamente sulla questione Mof di Fondi, chiediamo che ciascuno nei propri ruoli cambi il passo per non arrivare a curare una malattia all’ultimo stadio, cioè i lavoratori tutti licenziati ed un arbitro che gioca una partita senza giocatori. In queste ore la Uiltucs insieme ai colleghi valuterà iniziative a sostegno dei lavoratori che inevitabilmente si troveranno a breve senza lavoro se l’arbitro arriva tardi”.