Elezioni a Monte San Biagio, il forzista ‘ribelle’ Basile fa proseliti

Elezioni a Monte San Biagio, il forzista ‘ribelle’ Basile fa proseliti
*Augusto Basile*

*Augusto Basile*

Continuano le grandi manovre in vista del voto, a Monte San Biagio. Dove, tra tentati abboccamenti, strategie e riunioni fiume, giorno per giorno iniziano a delinearsi i contorni dei diversi schieramenti pronti a scendere in campo.

Torna a prendere corpo la figura del candidato ‘ribelle’ Augusto Basile, con la tessera della rediviva Forza Italia ma, come aveva del resto annunciato, pronto ad aprire alleanze trasversali.

Sostegno degno di nota, a livello locale, quello della famiglia Masiello, Rosario ed il figlio Carmine. Consigliere comunale di lungo corso il primo, tra i volti nuovi della politica monticellana il secondo, alla guida di un nutrito gruppo di giovani del posto. Entrambi lo hanno detto a chiare lettere: “Appoggeremo Basile a sindaco”.

Il perché, lo spiega Carmine: “E’ ora di cambiare. Dieci anni sono veramente tanti per non tracciare una linea netta e fare un bilancio di questa amministrazione. Il nostro è un giudizio negativo che rispecchia fortemente quello di gran parte dei monticellani. Rimango basito di come si possa presentare facendo finta di nulla, quasi vivessimo in un altro paese”.

Dunque, tutto sull’ambizioso Basile: “Potrebbe essere un’ottima figura di cambiamento e ci piace l’idea di un accordo di programma aperto a tutte le forze politiche e della società civile che abbiano come obiettivo comune il rilancio del paese”.

Ma, a contare, potrebbe non essere solo il voto di massa dei giovani. La differenza, in una coalizione forte, potrebbero farla i consensi di Masiello senior, consigliere comunale da due legislature, vicino al centrosinistra.

E con un pacchetto di voti che, in un Comune con poco più di 5mila elettori, tenendo conto anche dell’astensionismo, è sicuramente importante: 153 voti nel 2004, con la civica ‘Uniti per Monte San Biagio; appena uno in meno nel 2009, nelle file dell’altra civica ‘Monte San Biagio in Comune’. Uno zoccolo duro che, seppure dovesse lievemente ridursi, rappresenta un ‘regalo’ non da poco per l’aspirante sindaco Basile.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Elezioni a Monte San Biagio, in campo l’ex vicesindaco Di Vezza – 24 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Monte San Biagio, il candidato forzista Carnevale: “I rifiuti per alleggerire la bolletta” – 15 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Monte San Biagio, l’aspirante sindaco Carnevale: “Puntiamo su donne e giovani” – 10 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Monte San Biagio, ancora scintille tra le due anime di Forza Italia – 4 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Monte San Biagio, Forza Italia raddoppia: scontro fratricida, due candidati a sindaco – 22 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Monte San Biagio, i dogmi dell’aspirante sindaco Carnevale: “Unità, programmazione, continuità” – 17 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Elezioni a Monte San Biagio, Carnevale si presenta – 15 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Monte San Biagio, faida “generazionale” in Forza Italia – 11 dicembre -)

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]