Formia, mozione in Consiglio per conservare il centro trasfusionale. Intanto è grido d’allarme per la sanità locale

*Sandro Bartolomeo*
*Sandro Bartolomeo*

La vera notizia non è tanto la mozione a sostegno del mantenimento delle attività del centro trasfusionale di Formia votata nel Consiglio comunale di martedì, per le quali la Regione ha previsto la sospensione, quanto la prima vera critica nei confronti del governatore Nicola Zingaretti arrivata niente meno che dal sindaco Sandro Bartolomeo in persona. Lo stesso per il quale proprio Zingaretti era giunto a Formia in ben due occasioni durante la campagna elettorale del primo cittadino.

*Il governatore Zingaretti*
*Il governatore Zingaretti*

Eppure va detto che proprio Bartolomeo non poteva fare altro a questo punto che seguire le molte critiche arrivate trasversalmente a Zingaretti proprio riguardo al centro trasfusionale. Infatti il governatore non solo non potrà mantenere la promessa fatta alla città per la realizzazione del policlinico del Golfo, ma nel più generale silenzio ha firmato un decreto che non fa che confermare i tagli lacrime e sangue alla sanità pontina senza nemmeno tenere conto delle eccellenze, proprio come per il centro trasfusionale che diventerà un semplice centro di raccolta del sangue.


***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Elezioni regionali 2013, Nicola Zingaretti a Formia – 26 gennaio 2013 -)

*L'ospedale Dono Svizzero*
*L’ospedale Dono Svizzero*

In tutto ciò va considerato che l’ospedale Dono svizzero è un Dea di primo livello, ormai praticamente spogliato di molti servizi essenziali. E qui Bartolomeo e molti altri non hanno potuto fare a meno di constatare che anche Zingaretti segue il percorso tracciato dai suoi predecessori. Unica eccezione è stata fatta per Piero Marrazzo, discusso governatore esautorato prima della naturale scadenza del mandato, l’unico davvero interessato “alle sorti del nostro territorio”.

Per questo la mozione è stata votata all’unanimità. Successivamente poi la discussione e la critica è divenuta un vero e proprio allarme sociale. Perché la vicenda del centro trasfusionale è solo la punta di un iceberg fatto di carenze tecniche, organici ridotti all’osso, servizi essenziali non garantiti, eccellenze umiliate, mobilità passiva alle stelle.

imageInsomma anche l’utenza lo ha capito che la sanità del territorio sta scomparendo e se non si fa immediatamente qualcosa sarà la norma spostarsi per avere qualsiasi servizio sanitario. Sandro Zangrillo è stato chiaro:”La colpa è anche nostra, abbiamo tralasciato il problema credendo alle favole. Ora basta, riprendiamoci la nostra sanità, con ogni mezzo, altrimenti ne resteremo senza”.

DCC_08_2014

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Un’Altra Città denuncia: ”Zingaretti chiude il Centro Trasfusionale di Formia” – 18 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, centro trasfusionale verso la chiusura. La Regione Lazio lo converte in emoteca – 5 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, Centro Trasfusionale al Dono Svizzero. Nasce il comitato contro la chiusura – 29 dicembre 2013-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, centro trasfusionale ”Dono Svizzero”. Preoccupazione dalla Uil Fpl – 14 novembre 2013-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, Centro Trasfusionale. Via tecnico, emergenze a rischio nelle ore notturne. Capasso: “Stiamo trovando la soluzione” – 13 novembre 2013-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Formia, ospedale “Dono Svizzero”: in arrivo al Centro Trasfusionale un tecnico per le emergenze notturne – 25 maggio 2013-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Itri contro il rischio chiusura del Centro Trasfusionale di Formia – 23 febbraio 2012-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Uil Fpl soddisfatta per la revoca della chiusura del Centro Trasfusionale a Formia – 20 febbraio 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia, Centro Trasfusionale: il sindaco Forte assicura che non chiuderà – 18 febbraio 2012 -)