Cisaterna, “viaggio della memoria” per commemorare le vittime dell’Olocausto

Cisaterna, “viaggio della memoria” per commemorare le vittime dell’Olocausto

viaggio memoria cisternaPartita giovedì pomeriggio è giunta ieri mattina, intorno alle 10,30 a Crocovia la delegazione cisternese che partecipa al “Viaggio della Memoria”, cerimonie internazionali in commemorazione delle vittime dell’Olocausto che si terranno lunedì 27 gennaio in Polonia.

Per il decimo anno consecutivo, il Comune di Cisterna e le sue scuole medie partecipano al viaggio promosso dalla Provincia di Latina ed al quale quest’anno hanno aderito anche Aprilia, Latina, San Felice Circeo, Sonnino, Roccasecca, Roccagorga, Maenza, Prossedi, Cori, Rocca Massima, Bassiano, Norma, Sperlonga, Minturno, Spigno, Itri, Scauri, Fondi e Terracina.

Il pullman con a bordo trentaquattro studenti delle scuole medie “Plino” e “Volpi”, i loro insegnanti ed una ristretta rappresentanza del Comune composta anche dall’assessore alle Attività Produttive Adolfo Marini e dal consigliere comunale Emiliano Cerro, giovedì ha lasciato la città di Cisterna intorno alle 17:30 alla volta di Vienna. Una prima visita alla città di Mozart, e oggi, sabato, un’intera giornata dedicata a Cracovia per visitare la cattedrale, la città vecchia, l’università, piazza del mercato.

Domani, domenica, sarà invece il momento della riflessioni con la visita guidata al campo di concentramento di Auschwitz.

Lunedì, invece, il gruppo pontino parteciperà alle celebrazioni per la “Giornata Mondiale della Memoria”, il momento certamente più significativo e toccante dell’intero viaggio.

Altre importanti tappe per la formazione dei ragazzi saranno Wadowice, città natale di Papa Giovanni Paolo II, e la visita alle miniere di Salgemma di Wielicka.

Anche quest’anno sarà possibile seguire i ragazzi durante i vari momenti del loro viaggio attraverso la pagina Facebook “Viaggio Pontino della Memoria”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }