Rapina e investimento all’Obi, il giudice lo manda in carcere

Rapina e investimento all’Obi, il giudice lo manda in carcere

rapina“Ero ubriaco, non ricordo nulla”. Si è giustificato così con il gip Guido Marcelli il 45enne che, martedì sera, dopo aver messo a segno una rapina nel negozio Obi, ha minacciato un automobilista con una pistola, ma è stato investito da quest’ultimo ed è finito ricoverato all’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina.

Il giudice ha convalidato l’arresto di Massimiliano Luongo, difeso dall’avvocato Antonio Musti e accusato di rapina e resistenza a pubblico ufficiale, e disposto per il 45enne, già noto alle forze dell’ordine, la misura della custodia cautelare in carcere. All’interno del negozio Obi, Luongo ha minacciato con una pistola una commessa e si è fatto consegnare dalla donna la borsetta.

Dopo essere scappato a piedi, nel parcheggio dell’attività commerciale il 45enne ha appunto cercato di minacciare anche un automobilista, ma è finito investito.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Rapina una commessa nel parcheggio dell’”Obi”, poi viene investito – 18 dicembre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]