Monte San Biagio, i dogmi dell'aspirante sindaco Carnevale: "Unità, programmazione, continuità"

Monte San Biagio, i dogmi dell'aspirante sindaco Carnevale: "Unità, programmazione, continuità"
*Un momento della presentazione*

*Un momento della presentazione*

Mira ad essere il sindaco di tutti, Federico Carnevale, candidato di Forza Italia alle prossime amministrative di Monte San Biagio. Lo ha detto a chiare lettere, nel corso dell’incontro con la cittadinanza di lunedì pomeriggio, col ristorante che ospitava la presentazione della propria “discesa in campo” traboccante di persone.

“Siamo tutti sotto la stessa bandiera – ha evidenziato – ed io intendo essere una vera figura di unione. Il nostro sarà un programma che partirà dall’ascolto di tutto il territorio, faremo assemblee, incontri, non escluderemo nessuno”.

Un percorso, quello che intende intraprendere, all’insegna di “fiducia e trasparenza”. Valori a cui affiancherà, oltre all’esperienza politica, un lavoro che si immetterà sui medesimi binari di quello finora svolto dall’attuale sindaco Gesualdo Mirabella.

“La nostra azione sarà quella di proseguire e completare il progetto di città fin qui tracciato, e lo faremo contando su una squadra che vedrà la giusta combinazione di esperienza e rinnovamento”, promette Carnevale.

*Parte della platea*

*Parte della platea*

Tra gli obiettivi primari dell’aspirante primo cittadino monticellano, la tutela delle risorse naturali, ambientali e forestali, “per dare spazio a iniziative di qualità in tutti i campi: dal turismo alla cura degli spazi urbani, dalla cultura alla difesa delle fasce più deboli”. Ma non solo.

Carnevale, pronto a rilanciare “gli eccezionali risultati di raccolta differenziata” fin qui ottenuti, con Monte San Biagio tra i Comuni più virtuosi della Regione, punta anche ad “una pianificazione territoriale e urbanistica razionale, basata sui principi della vivibilità e della tutela del paesaggio”. Cosa basilare, quest’ultima, per un centro afflitto da questo punto di vista da annosi problemi che faticano a risolversi.

Per l’occasione, Carnevale è stato personalmente sostenuto, al di là di Mirabella, dal senatore Claudio Fazzone e dal consigliere regionale Giuseppe Simeone. Al sostegno dei quali si è associato quello di altri due volti noti della politica pontina, che non sono potuti intervenire: il sindaco di Fondi Salvatore De Meo e – recita un comunicato – “il presidente provinciale Armando Cusani, assente per impegni istituzionali”.

*ARTICOLO CORRELATO* (Elezioni a Monte San Biagio, Carnevale si presenta – 15 dicembre -)

*ARTICOLO CORRELATO* (Monte San Biagio, faida “generazionale” in Forza Italia – 11 dicembre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]