Itri, 38enne finisce con l'auto in un torrente. Ricoverata con prognosi di trenta giorni

*Il luogo dove l'auto è uscita di strada*
*Il luogo dove l’auto è uscita di strada*

Il 13 dicembre, alle ore 4 circa, a Itri, via Appia km. 136+118, un’ autista di camion, fermatosi nella zona per riposare, richiedeva l’intervento dei militari dell’Arma, su utenza telefonica 112, riferendo di udire lamenti di un bambino, ma il buio pesto impediva di acclararne la provenienza.

Prontamente inviata sul posto, la pattuglia del locale N.O.R. – Aliquota Radiomobile, dopo un’attenta ricerca, rinveniva un’autovettura, precipitata da oltre 10 metri al di sotto della scarpata,  arrestatasi all’interno in un torrente asciutto, ricoperta da fitta boscaglia.


I militari dell’Arma, raggiunto il posto, constatavano che all’interno dell’autovettura non vi era nessuno, pertanto si ponevano alla ricerca del conducente del veicolo, in un’area buia e impervia, tra la boscaglia e le rocce, sino a quando, poco dopo, a circa 50 metri dal veicolo, veniva rinvenuta un donna di Itri, 38enne, priva di sensi e con evidenti ferite.

Richiesto tempestivamente l’ausilio di personale del 118 e dei Vigili del Fuoco, la donna veniva nel frattempo soccorsa e rianimata, poi trasportata presso l’ospedale civile di Formia, dove veniva ricoverata con prognosi medica di 30 giorni.

Per il recupero del veicolo dal torrente, si richiedeva l’intervento di una ditta specializzata con supporto dei vigili del fuoco.

I successivi accertamenti tecnici esperiti in loco, consentivano di acclarare che il veicolo, dopo una curva a visuale non aperta, era sfuggito al controllo dell’autista, sfondando il  guard rail e precipitando nella scarpata.