Cisterna, si barrica in casa armato ed in stato di alterazione. La polizia fa irruzione dopo 4 ore di trattative

Cisterna, si barrica in casa armato ed in stato di alterazione. La polizia fa irruzione dopo 4 ore di trattative

fotoOre di grande ansia questo pomeriggio a Cisterna a causa di un uomo di 51 anni che è rimasto barricato nel suo appartamento di via Quasimodo (vicino il palazzo comunale) in evidente stato di alterazione.

Ad avvertire il 118 delle condizioni di instabilità del cisternese, sono stati i suoi famigliari già nella tarda mattinata.

Il 51enne, rimasto solo nella sua abitazione, all’arrivo dei sanitari ha sbarrato le porte costringendo i medici a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Intorno alle 14 sono arrivati anche i Vigili del Fuoco di Aprilia che hanno sistemato un gonfiabile sotto il balcone al terzo piano di via Quasimodo per paura che l’uomo potesse gettarsi nel vuoto.

A convincere il 51enne ad uscire di casa e farsi visitare dai medici, ci hanno provato anche il parroco di Santa Maria Assunta, Don Patrizio Di Pinto, ed il sindaco Antonello Merolla.

Quest’ultimo, sentite le forze dell’ordine e le autorità sanitarie, ha emesso anche il provvedimento di trattamento sanitario obbligatorio.

Dopo ore di trattative infruttifere, intorno alle 17:30 i Vigili del Fuoco hanno forzato la finestra del bagno della casa e sono entrati per bloccare e portare via l’uomo.

Un intervento necessario, a quanto pare, visto che all’interno dell’abitazione c’erano ben tre armi da fuoco, sequestrate dalla Polizia a scopo cautelativo anche se l’uomo non le ha mai tirate fuori durante il concitato pomeriggio di oggi.

Si tratta di due fucili da caccia ed una carabina regolarmente denunciati.

fotoIl cisternese protagonista della vicenda quindi, è uscito dal portone d’ingresso della palazzina intorno alle ore 18, sano e salvo, in barella ed apparentemente tranquillo.

Ora è ricoverato presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Difficile spiegare con precisione i motivi che hanno spinto il 51enne a creare un vero e proprio caso del giorno (considerando che via Quasimodo, una delle vie principali del centro, è rimasta chiusa per ore), destando intorno a se l’attenzione di tutta la città.

Secondo una prima ricostruzione fornita dalle forze dell’ordine locali, l’uomo da settimane mostrava segni di squilibrio mentale.

Paranoie che lo facevano sentire in pericolo di vita.+

***ARTICOLO CORRELATO*** (Cisterna, uomo minaccia di lanciarsi dal terzo piano di un condominio – 11 dicembre -)

Comments are closed.

h24Social