San Felice, cadavere di un'anziana rinvenuto in casa. Si pensa ad una rapina

San Felice, cadavere di un'anziana rinvenuto in casa. Si pensa ad una rapina

omicidio borgo monteneroAGGIORNAMENTO- La tavola ancora apparecchiata, una finestra dell’abitazione forzata, il corpo oramai esanime di Anna Vastola, 81enne di Borgo Montenero che viveva da tempo da sola, con la ferita mai richiusa di un figlio morto troppo presto. Questa la scena che si è presentata agli occhi dei famigliari dell’anziana che per primi hanno fatto la terribile scoperta, avvisati da una vicina di casa preoccupata di non aver ancora visto la signora Anna intorno alle 8 di stamattina, le persiane di casa ancora tutte chiuse.

Pochi i dubbi che l’81enne non sia stata uccisa da qualcuno che si era introdotto nell’abitazione di via don Giuseppe Capitanio con l’intento di derubare quello che c’era da arraffare.

Da una prima ricostruzione della tragica dinamica, sembra che i balordi abbiano agito ieri sera non troppo tardi, quando Anna Vastola stava ancora cenando. Forse all’improvviso deve aver udito qualche rumore strano, la finestra che veniva forzata dall’esterno, è uscita dalla cucina per vedere cosa stesse succedendo, ignara di andare incontro ai suoi assassini.

L’anziana sarebbe stata colpita con un oggetto contundente sulla testa, che forse gli ha sfondato il cranio. Quale sia stata la causa del decesso e se ha cercato di difendersi sarà accertato dagli esami del medico legale al quale la Procura affiderà l’incarico. Il titolare dell’inchiesta è il sostituto procuratore Valerio De Luca. Sul posto anche il medico Saverio Potenza. In breve tempo è arrivato anche il comandante provinciale dell’Arma Giovanni De Chiara.

I carabinieri della Compagnia di Terracina che indagano sull’accaduto (sul posto il capitano Angelo Bello e gli uomini del Norm) hanno ritrovato anche una parte della recinzione del giardino tagliata.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social