Antenna indesiderata? A Fondi sciopero “della scheda” contro la Wind

Antenna indesiderata? A Fondi sciopero “della scheda” contro la Wind
*I residenti in protesta*

*I residenti in protesta*

Ennesima tappa della vicenda che da anni vede coinvolti i residenti dell’area di via Purpurale, nella frazione di Fondi delle Querce – ed il colosso della telefonia Wind – che da quelle parti vuole mettere un ripetitore telefonico.

Ripetitore che sorgerà a breve, dato che in settimana, dopo essere stati più volte, in passato, costretti a tornare sui propri passi, operai e tecnici Wind si sono recati in via Purpurale per decidere, sotto gli occhi vigili delle forze dell’ordine, come eseguire i lavori.

Ed ecco quindi che i residenti, da giorni in strada con un sit-in permanente, come del resto già negli anni scorsi, provano la via dello “sgarbo”.

“Siamo intenzionati in massa a cambiare gestore di telefonia”, ha affermato Antonio Lenti, presidente dell’associazione “Vivi le querce”, che capeggia la protesta.

“Se la Wind non ci viene incontro, per la mediazione che da tempo chiediamo, nell’arco di almeno tre o quattro chilometri dal luogo designato per la posa dell’antenna la compagnia perderà decine di clienti”.

Un atto dimostrativo che è quasi un’ultima spiaggia per residenti in protesta, che avevano chiesto a più riprese una collocazione concordata del ripetitore telefonico.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Fondi, la necropoli fantasma tra case e arance – 5 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Antenna alle Querce di Fondi, operai Wind “sotto scorta” – 4 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Elettrosmog a Fondi: blitz della Municipale a Tumulito, sit-in alle Querce – 4 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Antenna alle Querce, i dimostranti sventano il blitz della Wind – 15 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Elettrosmog a Fondi, torna il presidio dei residenti delle Querce. Continua la querelle con la Wind – 13 novembre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social