Duplice omicidio a Borgo Flora, Raj Kumra in aula il 4 febbraio

Duplice omicidio a Borgo Flora, Raj Kumra in aula il 4 febbraio
*I carabinieri questa mattina all'esterno dell'abitazione di piazza dei Bonificatori*

*I carabinieri questa mattina all’esterno dell’abitazione di piazza dei Bonificatori*

Ritornerà davanti al Gup Mara Mattioli il prossimo 4 febbraio per rispondere dell’accusa di duplice omicidio volontario, per cui rischia trent’anni di carcere se non l’ergastolo, il 35enne Raj Kumra, protagonista lo scorso aprile di quello che è stato chiamato il delitto di Borgo Flora a Cisterna di Latina. A morire Francesca Di Grazia e Martina Incocciati, di 55 e 18 anni, madre e figlia, ritrovate in due locali, soggiorno e camera da letto, distanti alcuni metri una dall’altra sono state attinte da numerosi fendenti di arma da taglio, mortali quelli alla gola, e rinvenute solo in serata dopo che una parente, non riuscendo a contattarle, aveva lanciato l’allarme.

Difeso dall’avvocato Anna Maria Cestra, per lui il legale ha avanzato richiesta di rito abbreviato accolto dal Gup.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Cisterna, delitto di Borgo Flora: una persona in stato di fermo – 7 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Cisterna, duplice omicidio a Borgo Flora: sul post Ris e Ros dei Carabinieri – 7 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Cisterna, Borgo Flora: madre e figlia ritrovate morte nella loro abitazione – 6 aprile -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social