Immigrati al servizio civile, anche la Murales di Fondi per la svolta

sportello immigratiPoco dopo la metà di novembre, la sezione lavoro del Tribunale di Milano ha accolto il ricorso presentato da un gruppo di stranieri – supportato dall’“Asgi”, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione, e dall’“Apn”, Avvocati per niente – in merito al bando nazionale per prestare servizio civile, che tra i requisiti fondamentali prevede la cittadinanza italiana.

I giudici hanno dichiarato il “paletto” discriminatorio, chiedendo quindi la riapertura di tale bando ad ogni “membro stabile della stessa comunità, indipendentemente dalle origini”. Riapertura a cui, ad oltre dieci giorni dalla pronuncia, non è però seguito alcun dietrofront dell’Ufficio nazionale per il Servizio civile.


A sostenere la via di un’apertura agli stranieri, anche l’associazione “Murales” di Fondi: “Da sempre impegnati nella promozione e difesa dei diritti di tutti, nessuno escluso, nonché interessati alla specifica tematica del servizio civile, abbiamo appreso con soddisfazione della pronuncia del Tribunale di Milano, e non possiamo che unire la nostra ‘piccola voce’ all’invito di Asgi e Apn”.