Il processo 'Andromeda' si sgonfia: chieste soltanto tre condanne

Il processo 'Andromeda' si sgonfia: chieste soltanto tre condanne

corte_appello_romaChieste cinque assoluzioni e soltanto tre condanne. Il processo d’appello denominato “Andromeda” è giunto alle battute finali, ma il castello accusatorio, nonostante il ricorso presentato dal pm, ha ricevuto un ulteriore colpo: in primo grado il Tribunale di Latina aveva ritenuto parte di un’associazione per delinquere solo alcuni imputati, mentre ora lo stesso procuratore generale, saltata la perizia sulle intercettazioni fatte in carcere, ha abbandonato definitivamente l’ipotesi che i Di Silvio avessero costituito a Latina una gang per controllare gli affari criminali. Il pg ha chiesto condanne solo per episodi di estorsioni, usura e armi.

Il procuratore generale ha così chiesto l’assoluzione per Giuseppe Pasquale, Armando, Ferdinando e Samuele Di Silvio, tutti difesi dall’avvocato Oreste Palmieri e in primo grado condannati rispettivamente a 6 anni e 8 mesi di reclusione, 3 anni, 3 anni e 1 anno e 10 mesi. Confermata poi la richiesta di assoluzione per Carmine Di Silvio. Chieste invece la conferma della condanna a 6 anni e 9 mesi di reclusione per Costantino Patatone Di Silvio, a 1 anno e 8 mesi per Gianluca Mattiuzzo e la condanna a 2 anni e 8 mesi per Giulia De Rosa, quest’ultima assolta in primo grado. A parlare, oltre all’avvocato Palmieri, sono poi stati i difensori dei tre imputati per i quali sono state chieste le condanne, gli avvocati Giuseppe Poscia, Carlo Alberto Melegari e Leone Zeppieri.

Prossima udienza udienza davanti alla Corte d’Appello di Roma, per eventuali repliche e sentenza, il prossimo 10 gennaio. Il processo era fondato in larghissima parte su intercettazioni telefoniche e ambientali, disposte dopo l’esplosione, il 25 gennaio 2010, della cosiddetta guerra criminale tra rom e non rom, iniziata con l’attentato a Carmine Ciarelli e proseguita con le uccisioni di Massimiliano Moro e Fabio Buonamano. Ma le intercettazioni sono finite ora nel cestino, visto che la perizia è stata dichiarata inutilizzabile e i giudici non hanno trovato un interprete di lingua rom per farne un’altra.

Operazione Andromeda

***ARTICOLO CORRELATO*** (Latina, clan dei Di Silvio: sorveglianza e confisca della casa a Di Silvio Ferdinando detto “Gianni” – 14 giugno 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Operazione Andromeda, la sentenza – 12 aprile 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Operazione Andromeda: le richieste dell’accusa – 2 aprile 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Andromeda, in aula i Di Silvio – 29 settembre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Operazione Andromeda, un anno e otto mesi per Maria Giuseppina Di Silvio – 19 luglio 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Operazione Andromeda, i Di Silvio a giudizio – 14 luglio 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Operazione Andromeda, imputati in aula il 13 luglio – 15 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Articolo richiesta di giudizio immediato – 10 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Operazione Andromeda, articolo e foto – 20 ottobre 2010 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social