Tragedia Romboni, per il campione Agostini si poteva fare di più per la sicurezza

Tragedia Romboni, per il campione Agostini si poteva fare di più per la sicurezza
*Doriano Romboni*

*Doriano Romboni*

Sulla tragedia avvenuta sabato scorso durante le prove del SicDay, con la morte del motociclista Doriano Romboni, interviene Giacomo Agostini, 15 volte campione del mondo di motociclismo che ha detto la sua durante un convegno sugli incidenti in moto organizzato dalla Dainese all’ospedale ‘Niguarda’ di Milano.

Secondo Agostini qualche balla di fieno o pneumatico in più avrebbero potuto salvare la vita di Romboni.

“Credo sia stato sottovalutato il pericolo, non si può cadere e invadere la corsia opposta – ha aggiunto Giacomo Agostini –. Non conosco bene la pista di Latina ma, da come mi hanno spiegato, alcune balle di fieno o qualche gomma avrebbero impedito a Doriano di finire dopo la caduta in un’altra corsia e di essere investito: non sarebbe costato nulla».

A differenza dell’incidente di Sepang in cui morì il  Sic, “forse a Latina si poteva fare di più per la sicurezza”.

“Doriano aveva corso nel mio team nel ’94-95 regalandomi belle soddisfazioni” ha concluso il campione.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia al SicDay, domani l’addio a Doriano Romboni – 2 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Morte di Doriano Romboni, la Procura apre un’inchiesta sulle misure di sicurezza – 2 dicembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (E’ morto il pilota Doriano Romboni. Incidente al circuito de Il Sagittario – 30 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia al SicDay a Latina, gravissimo il pilota Doriano Romboni – 30 novembre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social