Santi Cosma e Tribunale, precisazioni sull'intervento del senatore Moscardelli

Santi Cosma e Tribunale, precisazioni sull'intervento del senatore Moscardelli
*Il Comune di Santi Cosma e Damiano*

*Il Comune di Santi Cosma e Damiano*

A margine dell’ultimo Consiglio Comunale tenutosi il 29 novembre, il Consigliere comunale e provinciale nonché capo gruppo della minoranza Franco Taddeo aveva comunicato che il senatore Claudio Moscardelli componente della Commissione Giustizia della Camera si era fatto promotore, a seguito del Consiglio comunale congiunto tenutosi presso il Tribunale di Gaeta lo scorso mese di settembre, di una proposta di riforma della geografia giudiziaria in cui si sosteneva il ritorno di tutti i comuni del golfo nella circoscrizione del Tribunale di Latina.

Interpellato in merito dal sindaco Vincenzo Di Siena, prontamente interessatosi al caso, il senatore Moscardelli ha parzialmente smentito tale affermazione sostenendo che nella proposta di riforma di cui si sta facendo promotore presso il Senato, sostiene l’allargamento dell’attuale circoscrizione giudiziaria del Tribunale di Latina ai Comuni del Golfo che si sono espressi in tal senso, ossia con l’esclusione dei Comuni di Santi Cosma e Damiano, Castelforte e Sprigno Saturnia che, attraverso la massima assise comunale hanno espresso la volontà di rimanere aggregati alla circoscrizione giudiziaria di Cassino, come peraltro previsto dalla legge attualmente vigente ed entrata in vigore qualche mese fa. Pertanto la proposta del senatore Moscardelli va nel senso del pieno rispetto delle volontà espresse dai Consigli comunali dei vari enti interessati.

A seguito di tale chiarimento Di Siena ha espresso la sua soddisfazione per l’operato del senatore Moscardelli su questa vicenda, condotta senza travalicare le volontà locali e nel pieno rispetto delle stesse.

“A titolo personale – ha dichiarato il Sindaco – ed a nome dell’intera collettività che mi onoro di rappresentare, intendo ringraziare il senatore Claudio Moscardelli per il comportamento avuto nel condurre questa vicenda e la sensibilità dimostrata nel portare avanti la sua proposta di riforma senza voler travalicare le volontà espresse dalle popolazioni locali, ma anzi operando nel pieno rispetto delle volontà espresse dalle stesse”.

Sul punto è intervenuto anche il vice sindaco Vincenzo Petruccelli il quale ha sostenuto che dopo la soppressione del Tribunale di Gaeta la riorganizzazione del sistema giudiziario che ha aggregato i comuni dell’estremo sud della provincia di Latina si è dimostrata abbastanza intelligente aggregandoli a Cassino.

“L’auspicio” ha affermato il vice sindaco Petruccelli “è che anche eventuali riforme che riguardino il riassetto amministrativo delle circoscrizioni provinciali a seguito dell’abolizione delle stesse vengano fatte con eguale intelligenza e tenendo conto delle volontà delle popolazioni interessate. per questo va dato atto al senatore Moscardelli che ancora una volta ha dimostrato, se ce ne fosse stato bisogno, la sua intelligenza politica ed amministrativa, e per ciò mi unisco ai ringraziamenti del Sindaco, per aver sposato una proposta di riforma che parte dalle volontà delle popolazioni espresse dei rispettivi consigli comunali”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social