Acqua, silenzio sulla ripubblicizzazione del servizio idrico

Acqua, silenzio sulla ripubblicizzazione del servizio idrico
I consiglieri di centrosinistra Giovannini, Tomassetti e Porcelli

I consiglieri di centrosinistra Giovannini, Tomassetti e Porcelli

Prima la volontà di tornare alla gestione pubblica del servizio idrico, poi il nulla. Il silenzio calato in quest’ultimo periodo sulla vicenda lascia, secondo il centrosinistra di Aprilia, “seri dubbi sulla bontà dell’operazione lanciata, in modo propagandistico, dall’allora Presidente della Provincia Cusani e sulle vere intenzioni del centro destra pontino”.

“Disservizi continui, chiusura degli sportelli, assenza di investimenti ed infine aumenti costanti delle tariffe idriche rappresentano le parole d’ordine che hanno e continuano a caratterizzare la gestione privata del bene acqua nel nostro territorio, anche in contrasto ai risultati del referendum del giugno 2011”, fanno notare i consiglieri comunali Tomassetti, Porcelli e Giovannini.

“Dobbiamo reagire con forza con una nuova iniziativa politica, tenendo bene in mente che l’obiettivo della ripubblicizzaizone del servizio non dovrà avere come obiettivo quello di una mera riduzione delle tariffe ma quello più generale di fornire collettività un servizio attraverso il quale garantirei un bene  fondamentale per la sopravvivenza di tutti noi, come il bene acqua, da cui nessuno può e deve trarre un profitto come guadagno per l’attività svolta”. E ancora: “Alla battaglia politica condotta in tutte le forme, deve ora accompagnarsi la capacità tecnica-amministrativa di proporre all’Ato una via di uscita rispetto al tema della liquidazione del socio privato della società Acqualatina, che attraverso la suo condotta ha portato la società ad una crisi economica e finanziaria profonda ed irreversibile”.

La soluzione è una: “Riprendere subito il cammino verso la ripubblicizzazione del servizio idrico e l’uscita del socio privato dal capitale della società Acqualatina, senza abbassare la guardia rispetto a questo obiettivo fondamentale per l’intera collettività”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social