Cotral per Minturno, l'odissea degli studenti in una nota della dirigente

Cotral per Minturno, l'odissea degli studenti in una nota della dirigente

cotralHa scritto al Cotral, nella persona del dirigente della ditta di trasporti pubblici Petrolini, per esporre la situazione di grave disagio nella quale versano gli studenti che da Formia devono raggiungere Minturno, in particolare, al termine delle lezioni.

La dirigente dell’Istituto tecnico economico statale “Gaetano Filangeri” di Formia –  meglio conosciuto come Ragioneria -, Rossella Monti, ha inviato la nota per sensibilizzare la dirigenza del Cotral alle difficoltà incontro alle quali i suoi alunni si trovano “in uscita da scuola alle 14.10”. Nello specifico la Monti sottolinea: “Il problema principale è che il tragitto a quell’ora è coperto da un’unica corsa, quella delle 14.15, destinata a servire tutti gli alunni di Gaeta e Formia per Minturno”. E l’offerta, evidentemente non può soddisfare la domanda, visto che “già alla fermata di via Vitruvio il pullman è strapieno, alla fermata successiva (in via E. Filiberto) che serve l’istituto professionale Fermi oltre che il Filangeri, il più delle volte l’autista non apre neanche le porte e tira dritto, lasciando i ragazzi a piedi”.

Una situazione di estremo disagio per quanti devono raggiungere Minturno e  anche “per i pochi fortunati che riescono a fruire della corsa viaggiando comunque in condizioni disumane e di dubbia sicurezza”, ma che comunque comporta “sempre ritardo per le coincidenze dell’autoservizio Riccitelli per le frazioni di Santa Maria, Pulcherini e Tufo. E per questo abbiamo ottenuto la disponibilità di Riccitelli di ritardare di 10 minuti le partenze previste”.

La dirigente scolastica nel fare proprie le proteste di alunni e famiglie “che pure pagano regolarmente i costi dell’abbonamento alla Costral” chiede che “venga al più presto risolto il problema, integrando con almeno un pullman aggiuntivo per Minturno, le corse previste di servizio alle scuole soprattutto per il rientro delle 14 e 15”.

E nel redigere e inviare la missiva la Monti confida “nel rispetto degli accordi presi due anni fa attraverso l’amministrazione provinciale, in sede di programmazione con le scuole di Formia degli orari di entrata e uscita, ribadendo il diritto dell’utenza ad un servizio efficiente, restiamo in attesa di un urgente riscontro”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social