FONDI, DELITTO CERRO: A CENA CON L'ASSASSINO. L'ANZIANA ERA GIA' STATA AGGREDITA

FONDI, DELITTO CERRO: A CENA CON L'ASSASSINO. L'ANZIANA ERA GIA' STATA AGGREDITA
L'alimentari dove Guglietta è andato dopo la rapina, frequentato anche da Taleb

*L’alimentari dove Guglietta è andato dopo la rapina, frequentato anche da Taleb*

Oltre due ore di interrogatorio, nella mattinata di venerdì, per Salvatore Guglietta e Achur Taleb, arrestati a Fondi dai carabinieri per la rapina finita male in cui ha perso la vita Silvana Cerro. I due, che finora avevano scelto la via del silenzio, messi sotto torchio dal gip della Procura di Latina Guido Marcelli, hanno iniziato a parlare. Senza però confermare il quadro accusatorio: continuano a professarsi innocenti, del tutto estranei alla tragica vicenda. Guglietta, in particolare, ha anche fornito un alibi e dei testimoni. A suo dire, nell’orario incriminato, dalle 21,30 alle 22 circa, sarebbe addirittura passato davanti le telecamere di un compro oro e di una banca.

Eppure, di elementi a loro carico, ce ne sarebbero eccome. Ed altri potrebbero aggiungersene nei prossimi giorni: le tracce di Dna repertate dalla scientifica, tra cui non risulterebbe sangue, non hanno ancora un nome. A tenere in mano le redini dell’indagine, personalmente, il comandante provinciale dei carabinieri, Giovanni De Chiara.

Comunque sia, in seguito all’interrogatorio ha trovato conferma l’ennesimo, agghiacciante particolare. Poco prima della brutale aggressione alla 78enne Concetta Lauretti, madre del Guglietta, i due arrestati hanno condiviso con la vedova la stessa tavola. Il mandante, uno degli assassini ed una delle vittime, giusto un’ora prima della brutale aggressione poi sfociata in omicidio, avevano cenato assieme. Poi, il 57enne figlio della Lauretti ed il 43enne marocchino sono usciti. Per ritornare, secondo le ricostruzioni, a stretto giro di posta, con ben altre intenzioni.

Di seguito, coi contanti estorti con un coltello alla gola e le botte, ecco i bagordi: per le forze dell’ordine Guglietta ha preso da bere fino ad ubriacarsi in un negozio di via Roma gestito da stranieri, frequentato abitualmente anche dal compagno di eccessi Taleb, che saltuariamente si arrangiava al Mof come giornaliero.

*I carabinieri all'esterno dell'abitazione dove è stato compiuto l'omicidio*

*I carabinieri all’esterno dell’abitazione dove è stato compiuto l’omicidio*

Il terzo presunto complice, anche lui marocchino, è ancora latitante. Ma i carabinieri gli sono col fiato sul collo. Oltre alle foto presenti negli archivi delle forze dell’ordine, infatti, dall’Arma stanno effettuando accertamenti anche su altri stranieri ufficialmente residenti in territorio fondano: una lunga lista di nomi e foto è stata acquisita in Comune. Pure il fuggitivo, come gli altri, sarebbe in ogni modo un pregiudicato. E non è escluso che la sua latitanza sia aiutata da qualche altro connazionale.

Per quanto riguarda Guglietta, potrebbe non essere la prima volta che aggrediva la madre. Pare infatti che l’anziana vedova sia stata refertata appena un mese fa al pronto soccorso del “San Giovanni di Dio”, sempre per un’aggressione, anche se non venne sporta alcuna denuncia.

*Salvatore Guglietta*

*Salvatore Guglietta*

Riguardo il 57enne, a Fondi si ricorda un precedente abbastanza eclatante. Era il 2010, sempre in novembre, e venne arrestato dai carabinieri della Stazione locale. Aveva assaltato, coltello alla mano e col volto travisato da una busta di plastica, tipo quelle della spesa un Conad nel quartiere Spinete. Una rapina finita a male, ma, almeno quella volta, dagli esiti tragicomici: la commessa dell’aliumentari che aveva assaltato reagì e per poco non lo picchiò, mettendolo in fuga. Venne arrestato subito dopo da un carabiniere fuori servizio che si trovava nei paraggi.

Intanto, l’autopsia di Silvana Cerro, che come unica colpa ha avuto quella di provare a fermare l’aggressione dell’anziana madre di Guglietta, che lei spesso accudiva, è stata nuovamente rinviata. Inizialmente prevista per venerdì e poi slittata a sabato, è stata ora fissata per lunedì.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio Cerro a Fondi, si stringe il cerchio intorno al terzo uomo – 23 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Omicidio a Fondi, il fuggitivo è un altro marocchino. Mandante in casa – 22 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Omicidio a Fondi, Carabinieri sulle tracce di un terzo uomo – 21 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Arancia meccanica a Fondi, gli assassini cercavano droga. Due fermati, uno è il figlio della vicina di casa – 21 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Fondi, rapina finita a male: immobilizzata e picchiata, muore 59enne. I banditi tornano e quasi uccidono un’anziana testimone – 21 novembre -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Fondi, legata e imbavagliata. Donnna rinvenuta cadavere – 21 novembre -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social