MINTURNO, LE MAREGGIATE RISUCCHIANO IL LITORALE DI PANTANO ARENILE

MINTURNO, LE MAREGGIATE RISUCCHIANO IL LITORALE DI PANTANO ARENILE
mareggiata

*Il litorale di Pantano Arenile stamattina*

E’ la solita vecchia storia. Brutto tempo e mareggiate “risucchiano” l’arenile lasciando gli operatori balneari a guardare.

E il cattivo tempo della notte tra domenica e oggi, lunedì, ha creato non poche conseguenze ai balneari, in particolar modo a quelli che hanno le proprie attività sul litorale di Pantano Arenile a Marina di Minturno.

Inutili i tentativi di arginare i danni. I sacchi di breccia, le barriere di sabbia e i massi a protezione della costruzioni sono serviti a poco. Il mare di libeccio ha travolto gli arenili spazzando via la spiaggia e mettendo in pericolo le strutture.

mareggiata del 10 novembreGli operatori balneari hanno vissuto con il fiato sospeso le ore di intensa pioggia e vento nella speranza che il cattivo tempo risparmiasse arenile e strutture. Invece, a fronte di un libeccio – le cui caratteristiche sono tali da lasciare sperare di evitare conseguenze più serie – il pericolo più grande per spiagge e stabilimenti a Minturno resta lo scirocco il quale al momento ancora non ha fatto capolino.

L’unica soluzione possibile per il tratto di costa compreso tra monte d’Argento e la foce del Garigliano resta il posizionamento di scogliere a protezione del litorale. Un progetto che l’amministrazione comunale di Minturno sta perseguendo. Il piano di intervento prevede il posizionamento di 9 pennelli e un ripascimento soft.

C’è solo una perplessità  tra gli operatori della zona, che possa effettivamente trattarsi di frangiflutti ad hoc, studiati e posizionati per contrastare i danni provocati dalle mareggiate di scirocco.

 

 

***ARTICOLO CORRELATO*** (Erosione costa di levante a Minturno, ripascimento soft e posizionamento di 9 pennelli – 2 ottobre 2013-)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social