SERIE B, IL LATINA FA E POI DISFA. MA RESTA IMBATTUTO: A NOVARA E’ 2-2

SERIE B, IL LATINA FA E POI DISFA. MA RESTA IMBATTUTO: A NOVARA E’ 2-2

Ancora una settimana da imbattuti. Il Latina allunga a dieci il record stagionale di partite senza sconfitte anche se in quel di Novara il pur ottimo pareggio per 2-2 non è privo di rimpianti visto che i nerazzurri (per l’occasione in completo arancione) avevano chiuso il primo tempo sul 2-0.

LA GARA – Mister Breda deve rinunciare all’ultimo istante a Figliomeni, ancora non al meglio e relegato in tribuna, e Ghezzal, nemmeno partito alla volta di Novara per un attacco influenzale. Il 3-5-2 scelto dal tecnico trevigiano rispetto alla vittoria con la Reggina saluta il rientro di Esposito in difesa, a completare la linea a tre davanti a Iacobucci composta da Brosco e Cottafava. A centrocampo non si cambia. La linea a cinque è formata (partendo da destra) da Ristovski, Crimi, Morrone, Maltese e Alhassan. In avanti tandem tutto brasiliano composto da Jefferson e Jonathas. Parte forte il Novara che prova a sfondare sulle fasce. Al 5′ primo pericolo con una punizione di Faragò che taglia tutta l’area. Iacobucci fa per uscire poi ci ripensa e chiude lo specchio con un balzo felino sull’incornata di Rubino. I padroni di casa continua a provarci con continui spioventi in area su cui Iacobucci e la difesa si fanno trovare preparati. Gli “orange” (questo il colore di maglia dei pontini in formato trasferta), addomesticano la sfuriata dei novaresi e prendono decisamente in mano le redini del gioco e guadagnano campo. Al 20′ arriva il gol del vantaggio pontino. Come sempre è un eurogol di Jonathas a spingere i nerazzurri: il brasiliano sradica palla ad un avversario, parte verso la porta, resiste ad una carica e poi arma il destro. Un siluro angolatissimo che non lascia scampo a Kosicky e manda in visibilio il centinaio di tifosi accorsi dal capoluogo. Risposta dei padroni di casa con un tiro senza pretese di Buzzegoli. Sono gli ospiti a controllare la gara e tenere in mano le redini del gioco. Le occasioni latitano, fino al nuovo lampo dei pontini che porta al raddoppio. Al 33′ è grandioso il recupero di Crimi che ruba palla sulla trequarti, corre in area di rigore e poi viene a contatto con Pesce che, spalle alla porta, lo stende. Per Pasqua è calcio di rigore. Dal dischetto Jonathas di destro angola alla perfezione, Kosicky intuisce ma non arriva per il 2-0 del Latina ed il quinto gol stagionale del brasiliano. Latina ancora in avanti subito dopo Maltese ci prova con un sinistro al volo: bello il gesto, ma non la mira, mentre il Novara si rivede un minuto dopo con una conclusione dalla distanza di Marianini che trova ancora prontissimo Iacobucci. Il Latina amministra e nel finale ancora Iacobucci e l’intera difesa traghettano la prima frazione sul rassicurante doppio vantaggio.

LA RIPRESA – Nel secondo tempo Aglietti vuole subito cambiare le carte in tavola. Tra le fila del Novara entra Lepiller, una scelta che si rivelerà azzeccata. E’ proprio il francese, al 3′, a mettere paura a Iacobucci con un piatto sinistro su cross radente dalla destra: palla fuori. Sul ribaltamento grande azione del Latina. Crimi serve Jonathas che verticalizza con un lob in area per Jefferson che è bravo a resistera ad una carica, a rientrare sul sinistro e poi girare a rete con la sfera che esce di un millimetro. Dal possibile 3-0 per il Latina arriva il gol che rimette in carreggiata il Novara. Marianini fa tutto bene sulla destra, poi serve un bel cross per Rubino che anticipa tutti e in tuffo di testa batte Iacobucci all’11’. Il Novara ci crede e spinge, il Latina cerca di chiudersi e ripartire. A parte due tiri altissimi di Gonzalez e Lazzari i pontini sembrano poter amministrare. Breda poi accorcia la coperta inserendo Bruno e Milani per Maltese e Jefferson. Al 31′ arriva la doccia fredda per il Latina. Il pareggio del Novara è una perla di Lepiller che prende palla sulla trequarti, si accentra e poi dai 25 metri lascia partire un sinistro angolatissimo su cui Iacobucci non può davvero nulla. Da qui alla fine tanto agonismo e ritmi alti ma nessuna altra occasione da segnalare.

NOVARA – LATINA 2-2

Novara (4-4-2): 1 Kosicky; 2 Perticone, 5 Ludi, 3 Potouridis (1’st 7 Lepiller), 23 Pesce; 8 Marianini, 6 Buzzegoli (24’st 26 Genevier), 4 Faragò, 20 Lazzari; 19 Gonzalez (29’st 30 Josipovic), 9 Rubino. A disp.: 33 Tomasig, 10 Katidis, 11 Comi, 13 Vicari, 14 Rigoni, 21 Parravicini. All.: Aglietti
Latina (3-5-2): 1 Iacobucci; 23 Brosco, 4 Cottafava, 27 Esposito; 13 Ristovski, 8 Crimi, 6 Maltese (15’st 5 Bruno), 18 Morrone, 19 Alhassan (40’st Bruscagin); 9 Jefferson (26’st 16 Milani), 33 Jonathas. A disp.: 12 Pawlowski, 7 Barraco, 14 Cejas, 15 Cisotti, 25 Chiricò, 29 Negro. All.: Breda
Arbitro: Sig. Pasqua di Tivoli. Assistenti: Sigg. Fiorito di Salerno e Zappatore di Taranto. Quarto ufficiale:Sig. Serra di Torino

Marcatori: 20’pt – 34’pt (rig.) Jonathas, 11’st Rubino, 31’st Lepiller.

Note – Ammoniti: Crimi, Ludi, Perticone. Recupero: 1’pt – 6’st;

You must be logged in to post a comment Login

h24Social