GAETA, LA MAGGIORANZA DISERTA ANCORA LA COMMISSIONE TRASPARENZA. BILANCIO E CASO COSENZ ALL’ORDINE DEL GIORNO

GAETA, LA MAGGIORANZA DISERTA ANCORA LA COMMISSIONE TRASPARENZA. BILANCIO E CASO COSENZ ALL’ORDINE DEL GIORNO

Nuovamente disertata la commissione Controllo e garanzia a Gaeta, convocata per ieri alle 10. La denuncia della diserzione è arrivata dal presidente della commissione Marina Costabile che ha segnalato anche l’assenza dei consiglieri di maggioranza Dies, Magliozzi e Caso. Commissione che doveva trattare due argomenti particolarmente controversi come il bilancio e il Peg e l’affidamento di parte della caserma Cosenz alla fondazione Caboto.

"La caserma Cosenz"

“La caserma Cosenz”

Ma l’aspetto che ha più dato fastidio agli altri membri della commissione è stata l’assenza, non prevista dei 3 consiglieri che, infatti, avevano assicurato la loro presenza. “L’importanza di questa Commissione – hanno denunciato i Progressisti – sta nel fatto che deve verificare la legittimità dell’operato dell’amministrazione, e garantire la città ed i suoi cittadini attraverso i loro rappresentanti in Consiglio comunale, sia di maggioranza che di opposizione. Infatti la presidenza di questa commissione viene affidata per legge ad un consigliere d’opposizione, in questo caso Marina Costabile, mentre alla maggioranza vengono comunque assegnati 3 componenti sui 5 totali.

Nella seduta odierna si doveva trattare la difformità tra le somme stanziate nel Bilancio di previsione e le somme realmente assegnate nel Piano esecutivo di Gestione, difformità da noi segnalate alla Direzione Centrale della Finanza Locale del Ministero dell’Interno. La gravità di questa difformità è stata confermata da due note inviate al Comune dagli uffici ministeriali, con le quali si chiedono spiegazioni in merito, che invece il sindaco continua a sottovalutare ponendo grossi interrogativi sulla legittimità degli atti. Il dubbio è che alla cittadinanza sia stato richiesto un grosso sforzo economico attraverso una pesante tassazione di cui non c’era assolutamente bisogno, e queste somme vengano invece utilizzate per spese non necessarie ed attività di cui non beneficia la comunità.

Dall’assenza dei 3 consiglieri di maggioranza, che hanno fatto mancare il numero legale, si capisce della mancanza di rispetto verso gli organi democratici del Comune, della mancanza di senso istituzionale. Hanno dimostrato di sapere benissimo che l’amministrazione da loro appoggiata li sta portando alla deriva su tante questioni compreso il tema all’ordine del giorno e, infine, i suddetti consiglieri devono essere informati che un comportamento reticente da parte loro potrebbe portarli alla corresponsabilità degli atti illegittimi fatti per esempio dalla giunta o dal sindaco.

*Marina Costabile, presidente della commissione trasparenza*

*Marina Costabile, presidente della commissione trasparenza*

Evidentemente però le grosse difficoltà dei consiglieri a trovare delle risposte pertinenti ai dubbi sollevati da Raimondi e Costabile, hanno consigliato loro di disertare la seduta per evitare brutte figure, che potrebbero essere però ben poca cosa rispetto ad altre responsabilità. In ogni caso la commissione è stata riconvocata per Lunedì 11 novembre alle ore 10 per trattare oltre alle vicende riguardanti il Bilancio, che era il punto all’ordine del giorno della seduta odierna, anche la carenza di organico nella Polizia Municipale e l’evoluzione della problematica inerente la Caserma Cosenz”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social