FORMIA, CD E DVD PEDOPORNOGRAFICI: ASSOLTO 38ENNE TECNICO INFORMATICO

FORMIA, CD E DVD PEDOPORNOGRAFICI: ASSOLTO 38ENNE TECNICO INFORMATICO
*L'avvocato Pasquale Cardillo Cupo*

*L’avvocato Pasquale Cardillo Cupo*

Produzione e diffusione di materiale pedopornografico. Un’accusa pesantissima quella con cui è finito imputato un tecnico informatico di Formia, F.R., 38 anni, al quale nel 2005 la polizia postale aveva trovato cd e dvd contenenti 37 filmati “proibiti” e 44 filmini. Un’accusa che si è rivelata però un abbaglio: sembra che quei dischetti il 38enne li avesse soltanto perché vi riversava, senza controllarne il contenuto, i file presenti nei computer che riparava.

“Mi occupavo e mi occupo di sistemare decine di computer. Li svuoto del contenuto, lo metto su dei dischetti e poi i file li reimmetto nei pc riparati”, ha dichiarato F.R. in aula. Una tesi che ha convinto il Tribunale di Latina. Mentre il pm Valerio De Luca aveva chiesto di derubricare il reato di produzione di materiale pedopornografico in quello di mera detenzione, già prescritto, il difensore dell’imputato, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, ha insistito per un pronunciamento nel merito e i giudici Lucia Aielli, Cecilia Cavaceppi e Luigi Giannantonio hanno assolto il tecnico informatico, togliendo qualsiasi macchia sulla vita del giovane.

Il blitz era stato compiuto dalla Postale nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura di Brescia, incentrata sullo scambio di file pedopornografici tramite un software peer-to-peer. Il 38enne era stato intercettato perché usava quel software, ma per scaricare materiale assolutamente lecito, necessario al suo lavoro. Rischiava una condanna fino a 12 anni di reclusione, ma per F.R. l’incubo è finito.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social