CISTERNA TEATRO DI UN WEEKEND DI ESERCITAZIONI PER LA PROTEZIONE CIVILE

protezione civileNel prossimo weekend Cisterna sarà teatro di un’imponente esercitazione tecnico-operativa della Protezione Civile. Due giornate, sabato e domenica, di formazione dei volontari  provenienti da tutta Italia con l’obiettivo di far conoscere in modo più dettagliato le specializzazioni di ognuna delle delegazioni che interverranno.

Tanti i nuclei operativi che si impegneranno nella grande esercitazione di Cisterna: attesi in città oltre trecento tra volontari delle associazioni nazionali dei Vigili del fuoco in congedo, Protezione Civile, Carabinieri in congedo, Croce Rossa di Cisterna e Roma, cinofili dell’associazione “Le Orme di Asken” ed altri rappresentanti del mondo dell’associazionismo.


Le delegazioni pernotteranno presso l’area ex Nalco, per l’occasione attrezzata con cucina da campo e circa 30 tende più una postazione sanitaria.
La manifestazione, ideata dai presidenti delle delegazioni regionali dell’A.N.VV.F.C., prevede l’arrivo e l’allestimento del campo nella mattinata di sabato con la successiva apertura e presentazione dello stesso alla cittadinanza attraverso un’area stand in cui ogni associazione potrà dare informazioni circa l’attività di intervento su cui è specializzata.

In serata, intorno alle 22, è prevista la simulazione di ricerca notturna di una persona dispersa presso l’area boschiva de Il Filetto. Saranno impegnati in questa operazione le unità cinofile e tutte le altre squadre di soccorso specializzate. Domenica, invece, la scena si sposta nei pressi del Palazzo comunale di Cisterna, colpito da un ipotetico terremoto: i volontari simuleranno un intervento di ricerca dispersi, primo soccorso e messa in sicurezza dal grande edificio pericolante. Con le scale rese inagibili da un possibile evento sismico, le squadre S.A.F. (soccorso speleo alpino fluviale) trarranno in salvo le persone intrappolate all’interno dell’edificio mentre nell’area antistante, altre squadre di soccorso con l’ausilio di droni, simuleranno la ricerca ed il soccorso di dispersi rimasti intrappolati sotto le macerie.
La Regione Lazio ed il Dipartimento Protezione Civile seguiranno dalle loro sedi le operazioni di simulazione in atto a Cisterna.

“Si tratta della prima esercitazione di questo tipo a Cisterna – spiega Marcello Meddi, presidente dell’Associazione Vigili del Fuoco in Congedo di Cisterna e promotore della manifestazione –, una delle più grandi fatte nella nostra Regione che ha come scopo la promozione della cultura della tutela della salute e della sicurezza, nel contesto delle criticità che potrebbero colpire una comunità durante un evento di emergenza. Far crescere così una consapevole cultura della Sicurezza tra i cittadini ma anche esercitare i volontari e le associazioni che interverranno testando i tempi di reazione in caso di evento sfavorevole. L’associazione di Cisterna – conclude Meddi – si occuperà della logistica con 30 volontari ”.