FORMIA, COMITATO BLOCCA OPERAIO CHE STAVA STACCANDO UN’UTENZA DELL’ACQUA

castellone-formiaStava per staccare il contatore dell’acqua. Nessun avviso. Niente comunicazioni. Solo una improvvisa interruzione del servizio idrico sarebbe stato il risultato registrato da una famiglia residente in zona Castellone a Formia.

Magari esistevano anche i presupposti per far cessare la fornitura. E sicuramente l’incaricato di staccare il flusso idrico è solo un ‘esecutore’ senza responsabilità alcuna. Ma di certo quell’operaio stamattina ha avuto filo da torcere a causa dell’intervento di due rappresentanti del “Comitato spontaneo contro Acqualatina”, Delio Fantasia e Vincenzo Giuffrida.


“Ci siamo messi davanti al contatore esterno al locale e – hanno raccontato i due esponenti del comitato – abbiamo impedito che si staccasse l’acqua a un’utenza. Il tecnico ha prontamente chiamato i carabinieri che hanno provveduto a trascrivere le generalità dei presenti. E’ probabile che verremo denunciati nei prossimi giorni. Ma non importa. Una denuncia in più o una in meno non cambierà la nostra vita”.

Arrabbiati per le modalità con le quali la società agisce nei confronti della sua utenza Fantasia e Giuffrida hanno concluso sottolineando: “Quest’estate il quartiere di Castellone è rimasto senz’acqua per tre mesi”.