TERRACINA, DAL CIRCOLO ANIENE ‘LANCIATA’ LA TERZA TAPPA DEL MONDIALE DI OFFSHORE

TERRACINA, DAL CIRCOLO ANIENE ‘LANCIATA’ LA TERZA TAPPA DEL MONDIALE DI OFFSHORE

IMG_2226Presso il Circolo Aniene, uno dei palcoscenici sportivi più importanti della Capitale, si è svolta  questa mattina la conferenza stampa di presentazione della terza tappa  del  campionato del mondo di “Offshore classe 1” – Mediterranean Grand Prix, che si disputerà a  Terracina dal  18 al  20 ottobre prossimo.

All’incontro con i giornalisti, oltre al sindaco di Terracina Nicola Procaccini e del suo assessore allo sport ed ex presidente del Coni Mario Pescante, c’erano i vertici internazionali della motonautica italiana e mondiale, e l’attuale presidente del Coni Giovanni Malagò.

“La scelta della Federazione di considerare Terracina sede di tappa del più famoso campionato mondiale di motonautica non può che renderci orgogliosi,  – afferma il sindaco Nicola Procaccini –  perché sappiamo il valore planetario di un simile appuntamento, che si svolge soltanto nelle più importanti località  turistiche del mondo.

Infatti, la World Powerboat Championship giunge in riva al Tirreno dopo essere stata accolta in città come Istanbul e Dubai, luoghi che fanno ben comprendere anche a chi non segue questo sport l’importanza della manifestazione.

Un rendez-vous, dunque, che evidenzia in maniera incontrovertibile il notevole appuntamento sportivo, ma anche il virtuoso percorso intrapreso da qualche tempo dall’Amministrazione comunale, che è sempre più intenzionata a puntare sulla promozione turistica della Città con iniziative di richiamo nazionale e mondiale.

Manifestazioni capaci di far raccontare ai media, e quindi conoscere a milioni di persone, le bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche di Terracina.

Rimane dunque salda una delle nostre mission istituzionali più importanti: promuovere Terracina tra le località più belle della terra Pontina, del Lazio e d’Italia, ma anche tentare di allargare la sua stagionalità turistica che purtroppo è rimasta ferma ai canonici mesi estivi, e conquistare spazi “fuori stagione” mai sufficientemente posti a reddito.

Queste le nostre legittime ambizioni, questo quanto ci permetterà di continuare a fare nell’immediato il Mediterranean Grand Prix.

Mi corre l’obbligo rilevare come la conferenza stampa di presentazione di questa mattina si sia svolta in un giorno triste e di lutto nazionale per la tragedia di Lampedusa.

Per questo, insieme agli organizzatori, si è deciso di intraprendere un’iniziativa di solidarietà: una raccolta fondi da devolvere alla Caritas, l’ente umanitario che per primo fronteggia il dramma dell’immigrazione.

Ringrazio, infine, tutti quelli che hanno reso possibile che l’evento fosse organizzato a Terracina, e tutti coloro che materialmente lo hanno adottato insieme a noi con passione granitica”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]