A CISTERNA LA CONSACRAZIONE DELLA NUOVA CHIESA DI OLMOBELLO

A CISTERNA LA CONSACRAZIONE DELLA NUOVA CHIESA DI OLMOBELLO
*Chiesa Olmobello*

*Chiesa Olmobello*

Grande attesa ad Olmobello per la consacrazione della nuova chiesa dedicata alla Madonna dell’Olmo. La funzione religiosa si terrà domenica prossima alle 10:30 e sarà celebrata dal vescovo Giuseppe Petrocchi. Per il nuovo arcivescovo de L’Aquila, sarà uno degli ultimi atti nella diocesi di Latina. Prevista la presenza alla cerimonia del sindaco Antonello Merolla, dei comandanti delle forze dell’ordine di Cisterna e dei rappresentanti di Prefettura e Questura di Latina.

Un’attesa durata dieci anni per la comunità di Olmobello ripagata oggi dalla realizzazione di una struttura capace di assolvere, oltre alle sue funzioni parrocchiali, anche al ruolo di centro sociale polivalente.

Con i suoi tremila metri quadrati di superficie coperta, distribuita su due livelli, il complesso della nuova chiesa della Madonna dell’Olmo ospiterà anche una palestra, una biblioteca ed una sala riunioni e feste.

Una grande soddisfazione anche per il comitato “Pro nuova chiesa Madonna dell’Olmo”, costituitosi nel novembre del 2003 proprio con lo scopo di raccogliere i fondi di competenza della parrocchia necessari all’avvio dell’iter per la realizzazione dell’opera.

Tra i promotori originari del progetto c’è anche Don Eugenio Liccardo, compianto parroco storico di Olmobello, scomparso due anni fa. Fu lui ad ispirare il disegno preliminare del progetto messo su carta dall’ingegner Benito Ortu già nella metà degli anni Settanta.

“Dopo la recente consacrazione della nuova chiesa di San Valentino – commenta il sindaco Antonello Merolla – la nostra città si appresta ad inaugurare un nuovo edificio di culto. Un plauso al comitato che ha lavorato tanto per sostenere i parroci di Olmobello, prima Don Eugenio, che teneva molto a questo progetto e al quale, sono sicuro, tutti domenica mattina rivolgeranno spiritualmente la loro gratitudine, e poi Don Amedeo che ha completato l’opera. Un ringraziamento particolare infine – conclude Merolla – va al vescovo Giuseppe Petrocchi che in questi anni in cui ha guidato la diocesi di Latina ha fatto in modo che a Cisterna sorgessero due nuove grandi edifici ecclesiastici”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }