TERRACINA, GUARDIE ITTICHE A… PESCA DI BRACCONIERI. MULTE E SEQUESTRI

TERRACINA, GUARDIE ITTICHE A… PESCA DI BRACCONIERI. MULTE E SEQUESTRI

mfront_pesci_cefali_fipsas_ittiche_guardieNuovo blitz delle guardie ittiche Fipsas a Terracina contro la pesca abusiva.

Gli agenti coordinati da Emiliano Ciotti hanno eseguito un articolato servizio di repressione del fenomeno della pesca abusiva a Porto Badino sequestrando 4 bilance della superficie superiore a 3 metri per 3. I responsabili sarebbero bracconieri campani senza licenza. Alcuni di loro si erano posizionati con la propria auto sul ponte di Porto Badino alimentando con la batteria del proprio automezzo, supportata da una batteria ausiliaria, il verricello della bilancia, Una pratica ovviamente vietata, senza contare al pericolo per la viabilità rappresentato dalle macchine parcheggiate sul ponte.

I controlli hanno riguardato anche la zona di Ponte Maggiore, a Borgo Hermada, dove sono state trovate 3 bilance con le nasse piene di cefali e spigole. In questo caso i responsabili sono riusciti a fuggire lasciando sul posto tutto quello che erano riusciti a pescare abusivamente.

Infine sul canale Mortacino sono stati fermati 5 pescatori stranieri di origine rumena senza licenza. Nel complesso le guardie ittiche di Ciotti hanno elevato 18 verbali per quasi 2.500 euro ed effettuato 13 sequestri.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social