PRIVERNO, CHIESTI FINANZIAMENTI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE SCUOLE

PRIVERNO, CHIESTI FINANZIAMENTI PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE SCUOLE

privernoCon due delibere del 12 settembre scorso la Giunta comunale di Priverno ha approvato dei progetti esecutivi per la riqualificazione e la messa in sicurezza della Scuola elementare di via Giacomo Matteotti (IV palazzina) e della scuola di Ceriara. In tal modo sono stati richiesti finanziamenti per circa 500.000 euro alla Regione Lazio, cogliendo l’opportunità prevista recentemente dall’art.18, comma 8-quater, del cosiddetto Decreto del fare. Più precisamente gli importi complessivi richiesti sono di 220.515,17 euro per Matteotti e 278.202,56 euro per Ceriara, per l’effettuazione di una serie di lavori urgenti di sistemazione e riqualificazione delle strutture e degli impianti. Tali edifici, infatti, non erano stati coperti (la palazzina di Matteotti) o non lo erano stati completamente (Ceriara) dagli interventi di messa in sicurezza che si avviano alla conclusione in questi giorni. Mentre, per un altro edificio, la scuola media ex Cervi, era stato già richiesto un finanziamento regionale a giugno e ora si attende l’esito della domanda. “Sono assai soddisfatto – ha dichiarato il Sindaco, Angelo Delogu – perché siamo riusciti ad inserirsi in questo importante canale di finanziamento. Non era semplice, visto la brevità dei termini di presentazione (il 15 settembre) e la necessità che si trattasse di progetti esecutivi, immediatamente cantierabili. Ringrazio per lo sforzo e la dedizione i nostri uffici. Questo è un primo segno tangibile di come il nostro Comune stia diventando un Ente efficiente”.

Il Sindaco di Priverno ci tiene a sottolineare anche come, grazie all’impegno della sua amministrazione, in questi giorni di apertura dell’anno scolastico, si avviano alla conclusione i lavori in corso nelle scuole della città. “Al nostro arrivo – afferma Delogu –  abbiamo trovato una situazione assai delicata e per certi versi drammatica. In molti casi i lavori erano appena iniziati o erano fermi e c’era inoltre la necessità di approvare una serie di varianti. Si correva il rischio concreto che a settembre non si potessero riaprire le scuole. Per scongiurare questo pericolo abbiamo lavorato alacremente tutta l’estate, riuscendo anche a recuperare alcune somme dalle spese generali che abbiamo riutilizzato per ulteriori lavori”.

Ieri (martedì) e oggi il Sindaco, accompagnato dall’Assessore alla pubblica istruzione, Elvira Picozza, ha voluto anche fare un giro in tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado consegnando personalmente ai ragazzi e alle ragazze una lettera di augurio per l’inizio dell’anno scolastico. Insomma, un interesse e una sensibilità particolari per la scuola. “Le scuole – conclude Angelo Delogu – sono un luogo cardine dell’organizzazione delle nostre comunità, un luogo di sperimentazione, di ricerca e di crescita. Lì crescono e si formano i nostri ragazzi, lì coltiviamo il futuro e la speranza. Per questo dovrebbero essere luoghi accoglienti e vivibili per tutte e tutti. Devo dire, invece, che in molti plessi scolastici è stato lasciato aperto in maniera drammatica il tema dell’eliminazione delle barriere architettoniche. Verso questa direzione occorrerà concentrare i nostri sforzi futuri nella predisposizione dei progetti e nella richiesta dei finanziamenti”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social