LA “EDITORIALE CSA” DEVE RISARCIRE 4 MILIONI DI EURO AL MINISTERO PER LO SVILUPPO ECONOMICO

LA “EDITORIALE CSA” DEVE RISARCIRE 4 MILIONI DI EURO AL MINISTERO PER LO SVILUPPO ECONOMICO

Ministero per lo sviluppo economicoUna ditta pontina dovrà risarcire all’attuale Ministero per lo sviluppo economico oltre quattro milioni di euro. Si tratta della “Editoriale CSA srl”, appartenente al cosiddetto gruppo Mazzucco, che si è vista respingere dalla Corte dei Conti l’appello contro la sentenza di condanna inflitta alla società nel 2010.

La “Editoriale” è una delle aziende coinvolte nell’inchiesta della Procura di Latina denominata “Ghostbusters”, quella sui contributi concessi dall’allora Ministero delle attività produttive al cosiddetto gruppo Mazzucco, dal nome dell’ex sindaco di Terracina, per far aprire i battenti ad aziende nel Mezzogiorno che non sarebbero però mai state realmente realizzate.

La “Editoriale CSA srl” aveva ottenuto il finanziamento per realizzare un’attività editoriale nel Comune di Santa Giusta, in provincia di Oristano, e ora dovrà risarcire 4.247.291 euro. A otto anni di distanza dagli arresti di alcuni degli allora indagati, nell’ottobre scorso il Tribunale di Latina ha disposto il non luogo a procedere, per intervenuta prescrizione, per tutti gli imputati in «Ghostbusters».

Un processo su una truffa da circa 50 miliardi di lire, messa a segno ottenendo finanziamenti per la realizzazione di aziende nel Mezzogiorno, che per gli inquirenti non avrebbero mai visto la luce o sarebbero state realizzate solo parzialmente. Per alcune delle ditte coinvolte nell’inchiesta, che hanno percepito contributi senza poi realizzare alcuna azienda, è però intervenuta la Corte dei Conti, con pesanti condanne ai risarcimenti del finanziamento ottenuto.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]