LATINA, SGOMINATA LA BANDA DEL BANCOMAT

LATINA, SGOMINATA LA BANDA DEL BANCOMAT

 

 

Alle ore 12,30 di oggi  gli uomini della Squadra Mobile di Latina hanno  proceduto all’arresto di  CRISTEA Didina,  nata a nata in Romania l’11.07.1976, ivi residente in italia s.f.d. , CRISTEA Marius,  nato in Romania il 01.08.1983, ivi residente, in Italia s.f.d. , BUCUR Ghiricel,  nato in Romania il 16.05.1979, ivi residente in Italia s.f.d. STOICA Marian,  nato in Romania il 06.05.1976, ivi residente, in Italia s.f.d., tutti pregiudicati,  per furto aggravato ed utilizzo di carte di prelievo bancomat.

*Una delle riprese delle telecamere di  videosorveglianza*

*Una delle riprese delle telecamere di videosorveglianza*

L’operazione scattava a seguito delle diverse denunce presentate presso la Questura, si aveva contezza che nelle settimane precedenti, un gruppo di persone, agendo nella mattinata del sabato presso la B.N.L. di Latina, agenzia di via Emanuele Filiberto, con mezzi fraudolenti consumava il furto della tessera bancomat in danno di persone anziane carpendone il pin e subito dopo effettuava dei prelievi di contante e pagamenti presso esercizi commerciali, per importi ammontanti anche a 6.000/00 euro, non rimborsabili dall’istituto bancario.

I filmati di sorveglianza acquisiti presso la banca in questione, consentivano di verificare il modus operandi del gruppo criminale, composto da 3 – 4 persone tra cui una donna, che una volta individuata la vittima, attendeva che questa effettuasse il prelievo di contante presso l’ATM carpendone a vista il codice segreto  (PIN) digitato sulla tastiera e, subito dopo uno dei malviventi, gettava una banconota da 50 euro a terra e chiedeva al malcapitato avventore se fosse sua, adottando così un escamotage per distrarlo; in contemporanea, l’altro complice presente all’erogatore vicino, sottraeva la carta bancomat sostituendola con una rubata in precedenza. La vittima una volta tornata presso l’erogatore ove stava effettuando l’operazione, prelevava la carta bancomat presente identica alla propria e la riponeva nel portafogli.

I malviventi, subito dopo effettuavano un primo prelievo ed in seguito una volta allontanatisi, essendo in possesso del codice segreto e della carta, iniziavano a spendere il denaro in essa contenuto, all’insaputa del titolare. Pertanto nella giornata odierna, è stato predisposto un servizio di appostamento nell’area antistante la filiale BNL di via Emanuele Filiberto, al fine di verificare eventuali episodi ponendo freno tanto più odioso in quanto consumato in danno di anziani.

Verso le ore 10,00 gli operatori della Squadra Mobile dai propri punti di osservazione, notavano giungere quattro persone tra cui una donna bionda con i capelli legati a coda di cavallo, corrispondenti alle caratteristiche delle persone che nei giorni precedenti si erano rese responsabili del reato in esame. Infatti queste, si dividevano con ruoli ben precisi e si disponevano nei pressi della banca. Ogni qual volta all’interno dell’area self service – ove sono collocati nr. 4 erogatori ATM – giungeva una persona anziana, seguendo un copione ben collaudato, tre dei soggetti (tra cui la donna) entravano all’interno dell’area e si collocavano attorno alla possibile vittima, mentre il quarto passava avanti e dietro davanti all’istituto con evidente funzione di palo.

Dopo numerosi tentativi andati a vuoto evidentemente per mancanza delle condizioni a loro congeniali, verso le ore 12.15 una volta giunta una persona anziana presso l’erogatore,  il quartetto entrava in azione. L’anziana  vittima veniva affiancata da CRISTEA Marius sul lato destro mentre STOICA Marian si poneva al lato sinistro (entrambi successivamente identificati); sulle due porte di ingresso, si ponevano BUCUR Ghiricel e la donna CRISTEA Didina, in evidente atteggiamento di osservazione e contrasto ad eventuali avventori. Una volta effettuati i movimenti del corpo in modo evidente per carpire il codice segreto, STOICA Marian gettava 50/00 euro a terra e distraeva l’anziano, mentre in contemporanea CRISTEA Marius effettuava la sostituzione della tessera bancomat con una identica ed iniziava ad effettuare le operazioni per testare la nuova tessera e prelevare il contante. L’intera scena veniva osservata e videoripresa dagli uomini della Questura di Latina.  A questo punto, gli  uomini della Polizia di Stato intervenivano e bloccavano i quattro prevenuti .

CRISTEA Marius, nelle fasi del fermo, estraeva la carta che stava inserendo nell’erogatore e la gettava nel cestino vicino, dove veniva recuperata dagli intervenuti. Tale tessera bancomat risultava infatti essere quella appena utilizzata dalla vittima.  BUCUR Ghiricel che si trovava all’esterno con evidente funzione di palo, sorpreso dall’improvviso intervento della Polizia, immediatamente si dava alla fuga in direzione di Piazza del Popolo, ove veniva raggiunto e bloccato.  La professionalità nell’agire e la suddivisione dei ruoli oltre alla messa in atto di un copione scaltro e collaudato, dimostrano una evidente  pericolosità dei soggetti ed una  spiccata personalità proclive a delinquere  sfruttando la naturale debolezza di persone anziane.

I quattro sono ora detenuti nelle celle di sicurezza della Questura in attesa di essere processati.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social