GLI AVVOCATI PONTINI ORGANIZZANO UN REFERENDUM PER ABROGARE LA LEGGE SEVERINO

GLI AVVOCATI PONTINI ORGANIZZANO UN REFERENDUM PER ABROGARE LA LEGGE SEVERINO

tribunale di latinaUn referendum con cui abrogare la legge Severino. Questa l’ultima carta che intende giocare l’Ordine degli avvocati di Latina dopo aver perso la battaglia per evitare lo smembramento del Tribunale di Latina e la soppressione dei “tribunalini” di Terracina e Gaeta.

Nel corso dell’assemblea, svoltasi presso l’aula della Corte d’Assise di Latina, è stato fatto il punto della situazione e deciso di chiedere alla Regione di proporre il referendum, come già fatto dalla Regione Abruzzo e dalla Regione Puglia. A partire dalla prossima settimana i legali prevedono il caos.

I nuovi processi relativi ai centri del Golfo dovranno essere celebrati a Cassino, quelli nuovi di Terracina e Latina e quelli vecchi di Terracina e Gaeta – 14mila procedimenti – confluiranno a Terracina, che resterà aperto per due anni solo per cercare di smaltire l’arretrato. Non è invece ancora chiaro che fine faranno le indagini in corso sui Comuni per i quali è ora competente Cassino. “Siamo stati lasciati soli”, dichiara il presidente dell’Ordine degli avvocati di Latina, Giovanni Malinconico, lamentando l’assenza della politica e dell’imprenditoria sul problema della nuova geografia giudiziaria, che ha consentito di salvare il Tribunale di Cassino a discapito di quello di Latina.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social