'RUMORI NELL'ISOLA', LE NOTE DI KARL POTTER RIECHEGGIANO A VENTOTENE

'RUMORI NELL'ISOLA', LE NOTE DI KARL POTTER RIECHEGGIANO A VENTOTENE

ventotene-porto-nuovoMusica e ricordi a Ventotene.

La prima settimana di settembre, dal 4 al 7, l’isola di Ventotene ospiterà la dodicesima edizione del festival “Rumori nell’isola”. Durante la kermesse musicale si svolge anche il consueto “Seminario Internazionale Federalista” organizzato dall’Istituto di Studi Federalisti “Altiero Spinelli” che ospiterà decine di giovani provenienti da tutto il mondo. Il messaggio universale della musica, quale veicolo di integrazione e solidarietà tra i popoli, sarà il contributo che il festival rivolgerà al processo di integrazione europea.

Musica e ricordi invaderanno l’isola con la formazione Ruggero Artale Afro percussion, in omaggio a Karl Potter, musicista afro-americano di fama internazionale recentemente scomparso che qui sull’Isola ha tenuto per anni lezioni di percussioni, costituendo il “Ventotene Percussion Group” con il coinvolgimento di numerosi giovani isolani: un valido esempio del forte potere sociale della musica. Ancora musica e ricordi con la presentazione del video “Suoni dal Carcere” girato la scorsa edizione nel sito archeologico Carcere di S. Stefano.

Il festival aprirà i battenti il 4 settembre con la presentazione del video “Suoni dal Carcere”. Il concerto è stato girato nel Carcere Borbonico di Santo Stefano con l’esibizione del duo cantante Maria Pia De Vito e contrabbassista Silvia Bolognesi. E’ stato un evento unico, un’anteprima mondiale, in cui la musica si è sposata con la storia e dove parole e note hanno trovato il loro naturale corso nel ritmo dei ricordi e degli eventi passati.

Il 5 settembre in Piazza Chiesa si esibirà il quartetto Francesco Poeti “Ghianda” 4ET. Francesco poeti propone una selezione di brani originali che attingono dagli stili più disparati.

Il 6 settembre il palco del festival si sposterà presso i “Giardini del Castello” con il concerto – Short Pink – di Alessandro Girotto. Girotto è un musicista errante che intende il Jazz il modo migliore per raccontare un ritorno a collaborazioni ed amicizie profonde, decennali, iniziate quando gli animi ancora stridono e non trovano incastri con la vita. I percorsi comuni, le solidarietà e le condivisioni si riagganciano così alla musica attraverso l’ incontro con Triology, una formazione con una progettualità e percorsi autonomi.

Il 7 settembre, serata conclusiva della kermesse, sarà la volta dello spettacolo di musica africana e non solo di Ruggero Artale Afro Percussion. Il repertorio di Artale, spazia dai ritmi tradizionali africani alla rivisitazione di melodie etniche (Senegal, Nigeria, Zaire, area del Mediterraneo). Ampio spazio è dedicato anche all’esecuzione di brani originali nei quali ritmo, melodia e danza giungono ad una nuova sintesi multietnica.
Tutti i concerti saranno ad ingresso gratuito e inizieranno alle ore 22.00.

Il festival sarà realizzato grazie al sostegno del Comune di Ventotene, della Riserva Naturale Statale isola di Ventotene e Santo Stefano, dell’Associazione TerraMaris e al contributo degli operatori turistici locali.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social