''PUGNI NELLO STOMACO'', DA GAETA A PICINISCO PER IL ''FESTIVAL DELLE STORIE''

''PUGNI NELLO STOMACO'', DA GAETA A PICINISCO PER IL ''FESTIVAL DELLE STORIE''

03“Pugni nello stomaco”, questo è il titolo dello spettacolo teatrale che è andato in scena ieri sera, nell’ambito del Festival delle Storie, che si è svolto a Picinisco, nella splendida cornice del castello, in piazza Rione.

Lo spettacolo, nato da un idea della giornalista di Alvito, Emanuela Perrone e dell’attore di teatro di Gaeta, Vincenzo Schirru, tratta il drammatico, quanto attuale problema della violenza sulle donne, visto dalla parte degli uomini.

02Sul palco davanti ad un pubblico attento e silenzioso, che affollava la piccola piazza, quattro attori Vincenzo Schirru, Simona Augelli, Paola Iacobone e David Duszvski, accompagnati dalla chitarra di Guido Terracciano, chitarrista, anch’esso gaetano, hanno letto brani di artisti famosi e non, toccando i diversi punti della violenza sulle donne, da quella fisica a quella psicologica, con grande delicatezza, ma con forte intensità.

01I brani sono stati intervallati da alcuni assoli di chitarra, che hanno fatto da splendido corollario alle voci degli interpreti.

“Pugni nello stomaco” è uno spettacolo che si rinnova di volta in volta, con sempre nuove storie, che gli attori selezionano e portano in scena, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul grave problema della violenza sulle donne.

foto e servizio: Enrico Duratorre

You must be logged in to post a comment Login

h24Social