COMMOZIONE A PARETE PER I FUNERALI DI ROSA FALCO MORTA A GAETA. PROSEGUONO LE INDAGINI

COMMOZIONE A PARETE PER I FUNERALI DI ROSA FALCO MORTA A GAETA. PROSEGUONO LE INDAGINI
*Il funerali di Rosa Falco (foto www.casertace.net/)

*Il funerali di Rosa Falco (foto www.casertace.net)

Non ricorda Roberto Martinelli per quale motivo sabato scorso, verso le 13, ha perso il controllo dell’auto della ditta Acqualatina che stava guidando verso Formia e che, all’altezza della piana di Sant’Agostino a Gaeta, ha travolto Rosa Falco e Antonio Erario, uccidendo la 22enne.

Ciò che per ora va escluso è l’assunzione di sostanze psicotrope e alcoliche delle quali Martinelli, difeso dall’avvocato Vincenzo Macari, non fa uso. Sta di fatto che a seguito della tragica carambola che ha coinvolto i due giovani di Parete in Provincia di Caserta, la memoria del 30enne, che per ora è indagato per omicidio colposo e lesioni gravi, sembra avere un vuoto relativamente a quegli istanti.

Perciò sarà a questo punto la relazione della polizia stradale di Formia a sciogliere i dubbi sull’esatta dinamica del sinistro mortale. E non sono da escludere a questo proposito le ipotesi della distrazione, del malore, del colpo di sonno o di una rottura all’auto.

*Uno dei cartelli affissi ai funerali di Rosa Falco (foto www.casertace.net)*

*Uno dei cartelli affissi ai funerali di Rosa Falco (foto www.casertace.net)*

Per questo motivo la Procura di Latina ha disposto l’esecuzione di un’analisi cinematica al fine di ricostruire dettagliatamente tutti gli istanti nella traiettoria impazzita dell’auto di Acqualatina. Anche perché vanno compresi quali ruoli, nel divenire dell’evento fatale per Rosa Falco, hanno avuto le altre due automobili parcheggiate in prossimità dell’investimento dei due fidanzatini vicino ad un attraversamento pedonale nei pressi del punto ristoro “Il Gazebo”, e sulle quali il Ford Transit ha impattato prima di travolgere i due giovani.

*Rosa Falco*

*Rosa Falco*

Intanto ci sono i tradizionali 60 giorni di tempo per conoscere gli esiti contenuti nella relazione del medico legale, la dottoressa Setacci, a seguito dell’autopsia che si è svolta nei giorni scorsi disposta dal pubblico ministero Raffaella Falcione.

Per ora Martinelli, che non ha avuto conseguenze fisiche nell’impatto, sta vivendo in un profondo stato di shock. Lo stesso destino che tocca alla famiglia della giovane Rosa deceduta nella tragica fatalità. Così come al fidanzato Antonio Erario. Una perdita prematura e improvvisa che ha lasciato attonita tutta la comunità di Parete che dopo aver annunciato il lutto cittadino, martedì si è stretta attorno alla famiglia nel giorno dei funerali di Rosa.

Un mare di gente ha accompagnato le esequie dalla casa di Rosa fino alla chiesa di San Paolo con lanci di fiori bianchi, tra lunghi applausi e disperazione. Striscioni e foto della giovane erano dislocati un pò ovunque. E incontenibile è stata la disperazione dei familiari e del fidanzato che era presente alle esequie su una sedia a rotelle e con evidenti fasciature dopo essere stato dimesso dall’ospedale Dono Svizzero di Formia.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Investimento mortale a Gaeta, muore una 22enne. Due ambulanze senza defibrillatore e medico – 10 agosto -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, investimento mortale a Sant’Agostino: parla il sindaco Mitrano – 11 agosto -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, investimento mortale a Sant’Agostino: autopsia sul corpo di Rosa Falco – 12 agosto -)

Comments are closed.

h24Social
[ff id="2"]