GUERRA DEL VENTO A CASTELFORTE, COMUNE E PROVINCIA CITATE AL TAR

parco_eolicoDalle brulle vette dell’estremo Sud pontino alla sezione distaccata del Tar a Latina. Si apre un nuovo avvincente capitolo nella guerra del vento, che negli ultimi anni ha visto due aziende leader nel settore cercare di accaparrarsi la costruzione di un impianto eolico sui monti al confine tra il Comune di Castelforte e quello di Coreno Ausonio. Si tratta della “Wpd Lazio 3 Srl” e della napoletana “Marant Srl”. Proprio quest’ultima, infatti, nei giorni scorsi ha deciso di trascinare davanti a giudici amministrativi non solo i due Comuni, ma anche le rispettive province di Latina e Frosinone, compresa la ditta rivale.

A essere impugnato l’annullamento del provvedimento per la realizzazione di un parco eolico e relative opere accessorie e di connessione alla rete elettrica nazionale. Nell’atto, datato lo scorso 20 maggio, il dirigente del Settore Ecologia e Ambiente della Provincia di Latina sostiene che il progetto presentato dalla società partenopea sia carente dei contenuti minimi per il rilascio dell’autorizzazione unica.


1511409_thumb250-700_dettaglio2_aula-tribunale-giustiziaSecondo la domanda di autorizzazione presentata lo scorso aprile agli uffici della Provincia, la Marant è interessata alla costruzione di un vasto impianto di produzione di energia da fonte eolica, attraverso l’installazione di ben 15 aerogeneratori da 3 MW di potenza nominale ciascuno, di cui 6 ricadenti nel Comune di Coreno Ausonio, in Provincia di Frosinone, e i restanti 9 a Castelforte, territorio pontino, per una potenza nominale totale di 45 MW. Ma se il progetto sia legittimo o meno sotto il profilo amministrativo, spetterà al Tar stabilirlo.

Intanto non resta a guardare il Comune di Castelforte che, tramite un’apposita delibera di Giunta, in questi giorni ha provveduto a nominare un proprio legale. E non sta con le mani in mano nemmeno la Wpd. Lo scorso giugno, infatti, l’azienda rivale della Marant ha presentato in una conferenza dei servizi nella Provincia di Frosinone un progetto di realizzazione di un impianto eolico di potenza nominale di 27 MW, da realizzarsi però solo nei Comuni di Vallemaio, Sant’Andrea del Garigliano e Coreno Ausonio, in località Vallaurea. Catturare il vento a tutti i costi, insomma.

*Patrizia GAETANO*
*Patrizia GAETANO*

Un affare, quello del parco eolico, che se da una parte strizza l’occhio alle associazioni ambientaliste, dall’altra deve scendere a compromessi con le pretese – per certi versi lecite – delle amministrazioni locali. A Castelforte, ad esempio, dopo l’indagine anemometrica del 2010 che svelò le potenzialità del territorio, l’ex sindaco Gianpiero Forte decise di assegnare l’area solo attraverso un bando pubblico. Linea confermata anche dall’attuale primo cittadino, Patrizia Gaetano, che non sembra voler mollare il sito così tanto facilmente.