CAMPOLI: "PIU' TRASPARENZA AMMINISTRATIVA A CISTERNA"

CAMPOLI: "PIU' TRASPARENZA AMMINISTRATIVA A CISTERNA"
Renato Campoli, esponente di "Cisterna Democratica"

Renato Campoli, esponente di “Cisterna Democratica”

Ancora polemiche politiche a Cisterna.

A sferrare un nuovo attacco all’amministrazione comunale oggi ci pensa Renato Campoli, rappresentante della lista civica “Cisterna Democratica”.

<Di anno in anno – dice Campoli – la situazione del territorio peggiora. In più c’è la questione della Trasparenza che gli amministratori comunali di Cisterna non vogliono proprio affrontare.

Finalmente dopo tanto e dopo vari solleciti, benché la legge sulla trasparenza nella P.A., D.Lgs. n.33 del 2013 imponga l’obbligo della pubblicazione di informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, insomma dopo tanto, la nostra amministrazione ha modificato i contenuti del sito “Valutazione e trasparenza. Tale modifica, nelle intenzioni di chi lo ha fatto, doveva costituire quell’aggiornamento di cui parla il D.Lgs. n.33 del 2013. In realtà non è così. Innanzitutto perché non è proprio attuale e poi, perché è incompleto. Infatti l’obbligo di pubblicazione si riferisce ad una quantità di dati e notizie di gran lunga superiori rispetto a quelli pubblicati.

Ma, sorpresa delle sorprese, con questo aggiornamento, seppure parziale ed incompleto, abbiamo finalmente scoperto come vengono sperperati tanti soldi pubblici: in incarichi esterni e, tra questi, ci incuriosisce fortemente l’incarico dato alla Pro-Loco per una consulenza straordinaria.

Quali sono questi urgenti ed imprevedibili problemi che hanno richiesto una consulenza straordinaria per la cifra di ben 17mila Euro? – si chiede polemico il leader di Cisterna Democratica – Ma, le nostre perplessità non finiscono qui.

E’ il caso di ricordare, a questo punto, che le buche nel centro urbano rappresentano per i cisternesi un grande disagio, mentre per qualche professionista rappresentano una lauta fonte di guadagno tanto che ci è venuto il dubbio che per loro sia più conveniente lasciare le buche come sono e specularci sopra anziché risolvere il problema rendendo più vivibile la città.

Noi siamo del parere che i problemi vanno affrontati nel più breve tempo possibile e risolti con la stessa velocità o, almeno, impegnarsi per risolverli.

Invece, i solerti funzionari del Comune – conclude Campoli – che percepiscono ingenti somme di denaro per lo svolgimento sia dell’ordinaria che della straordinaria amministrazione, non sono in grado di sopperire al ricorso alle consulenze esterne>.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]