LATINA RIO MARTINO, DIFFIDA DAL COMUNE. GEPORT VIA ENTRO TRENTA GIORNI

LATINA RIO MARTINO, DIFFIDA DAL COMUNE. GEPORT VIA ENTRO TRENTA GIORNI
*La foce di Rio Martino*

*La foce di Rio Martino*

La grana di Rio Martino è esplosa. Fin dall’inizio c’è stato qualcosa che non andava nella gestione del problema degli approdi da parte del Comune e ora, con la concessione demaniale ormai scaduta per la Geport e un’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Latina, ipotizzando l’occupazione abusiva del demanio marittimo, anche in piazza del Popolo sono dovuti correre ai ripari.

Da Palazzo è stata emessa una diffida alla società che gestisce le darsene, affinché tutte le strutture presenti sulle sponde del canale vengano rimosse nell’arco di trenta giorni. In caso contrario provvederà il Comune, addebitando poi le spese alla srl gestita da Barbara Berardi.

Quando, ormai oltre dieci anni fa, dopo anni e anni di abusivismo, intervenne la magistratura, sequestrando tutti i pontili presenti alla foce di Rio Martino, il problema della nautica nel capoluogo pontino divenne argomento di dibattito. Rimosse le strutture illegali e avendo una concessione demaniale valida fino al 2009, poi prorogata al 2020, il Comune affidò la gestione degli ormeggi, mediante pontili mobili, alla Geport.

Sul futuro del porto-canale da una parte, però, l’ente di piazza del Popolo continuò a prendere parte al progetto della Provincia e dall’altra diede vita a un progetto di finanza, nel quale, tramite un’altra società, sarebbe rientrata la stessa Geport.

Caduta la giunta Zaccheo e arrivato il commissario si è cercata una soluzione al problema. Addio project financing e avanti con il piano Cusani per il porto. In mezzo sono rimasti i pontili provvisori che, tra un ricorso e l’altro, sono ancora lì. L’ultimatum per la società di Berardi è scaduto il 30 settembre scorso. Mentre la Procura, tramite i forestali del Nipaf di Latina, indaga, da Palazzo è così ora arrivata la diffida. La stessa Provincia ha sollecitato una soluzione, sostenendo di non poter andare avanti con i lavori per la realizzazione del porto a causa della presenza delle darsene provvisorie.

Geport dovrà andare via entro trenta giorni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]