FORMIA, SVERSAMENTO LIQUAMI AD ACQUATRAVERSA. MANZO: ''ACQUALATINA DOVRÀ DARCI SPIEGAZIONI''

FORMIA, SVERSAMENTO LIQUAMI AD ACQUATRAVERSA. MANZO: ''ACQUALATINA DOVRÀ DARCI SPIEGAZIONI''
*Un momento del sopralluogo del vice sindaco*

*Un momento del sopralluogo del vice sindaco*

“Si informa che a causa di un guasto improvviso da parte dell’Enel nei comuni di Formia e Minturno si potrebbero verificare disservizi nei sollevamenti delle reti fognarie che si protrarranno fino alle ore 24 di oggi 6 agosto con completa normalizzazione del servizio prevista all’una di domani 7 agosto”.

Questo il testo del fax che alle 22.27 del 6 agosto Acqualatina ha recapitato al Comune di Formia. Nessun cenno al successivo, pesante sversamento di liquami verificatosi sulla spiaggia di Acquatraversa.

“Ne ho avuto notizia solo a fine mattinata – sottolinea il vicesindaco Maria Rita Manzo, assessore con delega alla tutela del patrimonio ambientale –. Gli uffici sono stati informati dalla task-force che proprio a Gianola era impegnata nel controllo degli allacci fognari. Subito mi sono diretta sul posto dove, insieme ai tecnici comunali, c’erano Guardia Costiera, Polizia Provinciale ed Arpa Lazio. L’area interessata è stata delimitata ed interdetta. Allo stato, non ci è stato chiesto di emettere alcun divieto di balneazione. Bisognerà attendere il risultato delle analisi sui campioni d’acqua raccolti per esserne certi ma, fortunatamente, i liquami non dovrebbero aver raggiunto il mare. Quanto accaduto è comunque gravissimo perché nessuno, tanto meno il gestore, ha ritenuto di dover segnalare l’emergenza al Comune.

*Ancora un'immagine del sopralluogo*

*Ancora un’immagine del sopralluogo*

Il fax di Acqualatina annunciava generici disservizi. Fossimo stati avvertiti in tempo dello sversamento, non avremmo certo consentito che i bagnanti sguazzassero tra i liquami. Acqualatina dovrà darci spiegazioni – prosegue l’assessore con delega alla tutela del patrimonio ambientale -. Non è tollerabile che basti un black-out temporaneo per mandare in tilt le pompe di sollevamento. Ci risulta che la legge imponga l’attivazione di gruppi elettrogeni per garantire la continuità del servizio. Bene, domandiamo, Acqualatina ne è fornita? Nel caso lo fosse, cosa è successo martedì notte? Vogliamo risposte, altrimenti accadrà di nuovo e non possiamo, né vogliamo permettercelo”.

Stesso ieri il vicesindaco ha chiesto e ottenuto di effettuare un sopralluogo a Vindicio insieme al comandante della Guardia Costiera di Formia Marco Vigliotti. Nella notte erano stati denunciati miasmi provenienti dal mare. I controlli hanno riguardato i tre punti di pompaggio. Per il momento, la situazione ambientale sembra sotto controllo.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Formia, sversamento sulla spiaggia di Acquatraversa – 7 agosto -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social