GAETA, NUDISTA SI MASTURBA IN SPIAGGA. POI PRENDE A MORSI CHI VUOLE CACCIARLO

GAETA, NUDISTA SI MASTURBA IN SPIAGGA. POI PRENDE A MORSI CHI VUOLE CACCIARLO
"La bandiera di Unicampania"

“La bandiera di Unicampania”

Sono serviti 7 punti di sutura e altri piccoli interventi di pronto soccorso per guarire dalle ferite e dalle contusioni provocategli da un nudista voyeur che si trovava sulla spiaggia dell’Arenauta a Gaeta. Una violenta aggressione che ha visto come vittima il presidente di Unicampania che da qualche anno ormai sta combattendo una battaglia civica per rivendicare e vedere riconosciuti i diritti al bagno nudo in spiaggia dei naturisti, e in particolar modo proprio sulla spiaggia gaetana dell’Arenauta che i nudisti frequentano da molti anni oramai.

E proprio per questo motivo lo stesso esponente dell’associazione era stato avvisato da altri frequentatori, della presenza di un noto personaggio, spesso solitario e avvezzo a praticare l’autoerotismo in spiaggia guardando altri soggetti nudi, reiterare lo sgradevole e illegittimo gesto. Un fenomeno intollerabile per i nudisti stessi che vivono il naturismo con tutt’altro spirito e con estrema naturalezza.  Perciò la vittima si è recata dal suo aggressore per intimargli di smettere immediatamente o in alternativa di allontanarsi.

Dapprima l’uomo, un 45enne originario del casertano, si sarebbe giustificato con una serie di scuse. Ma dopo un paio di ore dalla prima discussione, si sarebbe scagliato improvvisamente e senza preavviso contro il presidente dell’associazione nudista per vendicarsi. Inizialmente con un morso al volto all’altezza della guancia eppoi con una testata al volto all’altezza del sopracciglio. Prima che altre persone presenti intervenissero per separarli. Insomma sangue e lividi dappertutto tanto da richiedere l’immediato intervento delle cure del pronto soccorso.

Nella mattinata di domani martedì ci sarà anche la denuncia per l’uomo, del quale si conosce per ora solo il nome, e si stanno cercando altre strade per l’identificazione completa delle generalità. Sta di fatto che la stessa vittima dell’aggressione ha espresso l’intenzione di chiedere nuovamente udienza con l’amministrazione comunale, come già fatto nel recente passato senza alcun risultato, per rilanciare con forza la proposta di un’area ad hoc segnalata e dedicata al naturismo sulla spiaggia dell’Arenauta, come peraltro lo stesso sindaco Cosmo Mitrano e l’assessore all’ambiente Alessandro Vona avevano espresso desiderio di istituire non più tardi di un anno fa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social