APRILIA, LITE IN FAMIGLIA: 36ENNE RIMESSO IN LIBERTA' CON OBBLIGO DI FIRMA

APRILIA, LITE IN FAMIGLIA: 36ENNE RIMESSO IN LIBERTA' CON OBBLIGO DI FIRMA

carabinieriLibero, con il solo obbligo di firma, il 36enne di Aprilia, Marco D.A., arrestato sabato notte dai carabinieri e accusato di violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. A chiedere aiuto erano stati i fratelli dell’imputato. Nel corso di una festa a casa quest’ultimo, ubriaco, aveva iniziato a dare in escandescenze.

Chiamato il 118, sul posto si era recata un’ambulanza, per trasportare D.A. in ospedale. Il 36enne, scappato dal mezzo di soccorso, era però tornato a casa e la situazione stava degenerando. Intervenuti i carabinieri, il 36enne si è infine scagliato contro i militari, armato di una roncola.

Il giudice del Tribunale di Latina, Laura Morselli, ha convalidato l’arresto e disposto come misura cautelare l’obbligo di firma in caserma, nonostante il pm Alessio Sterzi avesse chiesto il carcere.

L’udienza è stata rinviata al 25 ottobre, avendo chiesto l’avvocato Daniele Giordano termini a difesa.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Violenta lite in famiglia ad Aprilia, aggredisce anche i carabinieri – 4 agosto -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social