OMICIDIO VACCARO, I DIFENSORI DI TOSELLI RICORRONO AL TRIBUNALE DELLA LIBERTA'

*Gianfranco Toselli*
*Gianfranco Toselli*

Nessuna esigenza di natura cautelare, nessun rischio di recidiva, assolto dalla detenzione illecita dell’arma, difetti di motivazione, incensuratezza.

Cinque i punti principali sui quali gli avvocati Angelo e Oreste Palmieri, difensori di Gianfranco Toselli, condannato in primo grado a quindici anni di reclusione per l’omicidio di Matteo Vaccaro, hanno battuto nel ricorso appena depositato al Tribunale del Riesame di Roma, con cui sono tornati a chiedere i domiciliari per il giovane di Latina.


Dopo il rigetto della richiesta da parte della Corte d’Assise, la difesa punta sul Tribunale della libertà per far tornare, dopo due anni e mezzo trascorsi dietro le sbarre, il giovane a casa.