VIZIO PROCEDURALE, ANNULLATO IL SEQUESTRO DEL DEPOSITO AUTOBUS DI PONZA

autolinee_ponzaAnnullato dal Tribunale del Riesame di Latina il sequestro dell’area utilizzata come deposito per autobus da Maria Aprea, l’imprenditrice che a Ponza gestisce il servizio di trasporto pubblico. Secondo i carabinieri quello spazio sarebbe stato pian piano trasformato in una discarica a cielo aperto, tra vecchi copertoni e parti di motori. I militari ponzesi avevano così messo i sigilli al deposito e il sequestro era stato convalidato dal gip Nicola Iansiti.

Aprea, che da tempo sta dando battaglia anche per non spostare il capolinea dei bus dalla zona di Sant’Antonio, difesa dall’avvocato Vincenzo Macari, ha fatto ricorso al Tribunale del Riesame di Latina. I giudici Francesca Cosentino, Luigi Giannantonio e Simona Santaroni hanno così annullato il provvedimento per un vizio procedurale.