CISTERNA: CORRISPONDENZA A SINGHIOZZO, I CITTADINI PRONTI A MANIFESTARE DAVANTI L'UFFICIO POSTALE

CISTERNA: CORRISPONDENZA A SINGHIOZZO, I CITTADINI PRONTI A MANIFESTARE DAVANTI L'UFFICIO POSTALE
L'ufficio postale di via Porta Agrippina a Cisterna

L’ufficio postale di via Porta Agrippina a Cisterna

La posta non arriva e i cisternesi si ribellano, stavolta andando a manifestare direttamente davanti l’ufficio postale centrale, quello di via Porta Agrippina.

Lo ha annunciato il “Comitato per la riqualificazione dei quartieri di Cisterna”, tra le prime organizzazioni a farsi portavoce dei cittadini denunciando pubblicamente, già un anno fa, il crescente disservizio.

La corrispondenza, infatti, a Cisterna arriva a singhiozzo ormai da tanto tempo: “Continuo a ricevere segnalazioni e lamentele che evidenziano il problema della Corrispondenza Postale – scrive sul profilo Facebook del Comitato, il presidente Carlo Buonincontro – Già l’anno scorso come Comitato intervenimmo sulla questione facendo una petizione popolare e varie lettere di protesta al direttore dell’ufficio postale centrale di Cisterna e alla Direzione di Roma di Poste italiane.

Pochi giorni dopo la nostra azione, assunsero dei ragazzi a tempo determinato per la consegna della posta.

In breve tempo però la situazione è tornata come prima.

Stamattina sono stato chiamato da alcuni cittadini esasperati, per lo stesso problema di sempre. Sono andato alle poste di via Porta Agrippina per verificare ed effettivamente c’era un gruppetto di cittadini che chiedeva spiegazioni sul retro.

Ho fatto alcune domande al Responsabile dell’ufficio postale centrale, il quale mi ha confermato quello che già si sapevamo.

Fino a qualche anno fa – spiega Buonincontro – il territorio Postale di Cisterna era diviso in 18 zone, poi queste zone sono diventate 14 ed ora sono 11. Troppo vaste per i pochi postini in servizio in questo momento che non riescono a consegnare tutto in tempo.

Stamattina c’erano persone che aspettavano raccomandate urgenti per motivi di lavoro. Senza quella lettera non sarebbero state assunte.

Questa è la triste realtà di Cisterna – conclude il presidente del Comitato per la riqualificazione dei quartieri – per questo, il giorno 25 luglio alle ore 10,00, dopo aver manifestato presso il Palazzo comunale per la faccenda Usi Civici (altra questione spinosa che riguarda molti cittadini del nostro Comune e non solo), proporrò al Comitato di spostarsi davanti all’ufficio postale di via Porta agrippina per un’altra protesta”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social