RESIDENTI DI BORGO HERMADA CIRCONDATI DAL DEGRADO, LA DENUNCIA DEL 'CIRCOLO DELLE FRAZIONI'

baraccopoli borgo hermadaBenvenuti a Borgo Hermada, dove la parola d’ordine è ‘degrado’.

La forte denuncia rivolta in particolar modo all’amministrazione comunale di Terracina arriva dal ‘Circolo delle Frazioni’ che si fa portavoce del dei grossi disagi in cui stanno vivendo i residenti.


“A Borgo Hermada nel corso degli anni sono state realizzate molte abitazioni con i Piani di Zona soprattutto per creare le condizioni per lo sviluppo di questa importante frazione di Terracina-si legge in un comunicato stampa del Circolo- Purtroppo si è verificato che le case dei Piani di Zona sono state realizzate, ma non tutti i servizi previsti sono stati concretizzati, come per esempio il verde pubblico attrezzato, così che è diventata una sorta di dormitorio”.

 

“La situazione si presenta più preoccupante in via Angelo Sani, via Astolfi e via Giuliano dei Medici dove, di fatto, le abitazioni sono quasi tutte occupate da immigrati che lavorano nei campi agricoli, dove c’è la peggiore situazione di degrado per una serie di ragioni: case di 40 metri quadrati,  malsane con infiltrazioni di umidità, sono occupate anche da 10 immigrati; all’esterno delle abitazioni vengono realizzate delle vere e proprie baraccopoli di fortuna che si offrono alla vista di tutti; lungo le strade e i marciapiedi vengono abbandonate bottiglie di birra vuote, materiale di scarto di edilizia e qualunque altro rifiuto, senza che nessuno provveda a rimuoverli”.

Per il ‘Circolo delle Frazioni’ si tratta di una situazione indescrivibile e non più sopportabile, con grave disagio degli abitanti e delle attività commerciali che ricordano con nostalgia gli anni in cui nel borgo c’era un ambiente accogliente e vivibile.

“Ora si vive nel degrado più assoluto, nell’indifferenza totale dell’amministrazione comunale che ha annunciato di aver autorizzato altre aree per la realizzazione di nuovi Piani di Zona senza porsi il problema della disponibilità dei terracinesi a investire per realizzare una propria casa in una frazione tra le peggiori e meno vivibili”. Oramai si fa fatica anche ad affittare le case vuote, addirittura a venderle a prezzi irrisori perché sempre meno gente decide di trasferirsi a vivere a Borgo Hermada.

Ma adesso gli abitanti di Borgo Hermada sono stanchi e lanciano una specie di ultimatum alle istituzioni: “Se non si prenderanno provvedimenti concreti e definitivi per questa situazione di abbandono saremo costretti a intraprendere tutte le iniziative necessarie, a tutti i livelli istituzionali, per far risolvere questi problemi e far uscire Borgo Hermada dalla situazione di abbandono, non più sostenibile, in cui si trova”.