BANDIERA BLU 2014, LATINA APPROVA LA DELIBERA PER PRESENTARE LA CANDIDATURA

BANDIERA BLU 2014, LATINA APPROVA LA DELIBERA PER PRESENTARE LA CANDIDATURA

comune-latinaLa giunta comunale ha approvato la delibera che esprime formalmente l’obiettivo di presentare la propria candidatura per l’ottenimento della Bandiera Blu anno 2014.

“Conosciamo bene i problemi di natura ambientale che affliggono la nostra marina; problemi per lo più conseguenziali ad anni di disattenzione e abbandono rispetto ad analisi ed interventi strutturali volti a migliorare il sistema fognario e depurativo, e di conseguenza la qualità delle acque – afferma l’assessore all’ambiente Fabrizio Cirilli – Questa prima candidatura ha prevalentemente lo scopo di essere esplorativa circa le potenzialità del territorio anche rispetto agli interventi che stiamo mettendo in campo, e quindi di definire il gap che il litorale di Latina ha per l’ottenimento della Bandiera Blu. L’obiettivo sarà pertanto quello di lavorare, nel prossimo anno, proprio su questi aspetti specifici in modo da poter ripresentare la candidatura per bandiera blu 2015 (entro dicembre 2014) con serie chance di riuscita.
A supporto di questo ambizioso obiettivo con la delibera da noi proposta e approvata oggi, la giunta ha definito una precisa strategia che, partendo dai requisiti che il comitato internazionale per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento, L’FEE, prevede per l’assegnazione della Bandiera Blu, contempla una serie di interventi mirati per migliorare il livello di vivibilità e fruibilità del territorio costiero”.

La Bandiera Blu, è bene ricordare, viene assegnata grazie alla valutazione di una serie di parametri che sono riconducibili a queste macro aree:

–    Qualità delle acque di balneazione,
–    Qualità e metodologie di depurazione delle acque reflue
–    Livello di raccolta differenziata dei rifiuti
–    Iniziative di educazione ed informazione ambientale intraprese
–    Iniziative specifiche per il miglioramento della sostenibilità ambientale
–    Iniziative per l’efficienza energetica
–    Qualità dell’offerta turistica
–    Qualità dei servizi nelle spiagge

È evidente che l’ottenimento del riconoscimento presuppone un’efficace gestione del territorio sotto il profilo ambientale, sia dal punto di vista infrastrutturale sia sotto il profilo del coinvolgimento della popolazione residente e non ed è a tal proposito che si inquadrano una serie di progetti messi in campo di cui alcuni già con i cantieri aperti, ed altri in procinto di essere appaltati.

Tra le iniziative già avviate ci sono:

a)    I lavori già in fase di realizzazione del progetto LIFE che prevedono un primo impianto di fitodepurazione realizzato in un contesto di oasi ambientale collegata con la ciclabilità della marina.
b)    L’adeguamento del depuratore di Foce Verde ed il ripristino della rete fognante realizzata in passato e mai messa in funzione.
c)    I meccanismi di pulizia spiaggia e di raccolta ingombranti attraverso le isole ecologiche itineranti.
d)    La manutenzione e la riqualificazione dei percorsi ciclabili.
Tra quelle in procinto di essere appaltate, e quindi che verranno cantierate entro quest’anno, ci sono: un secondo impianto di fitodepurazione a ridosso del depuratore con l’obiettivo di migliorare la qualità delle acque del canale Colmata e tutti i progetti di valenza turistico/ambientali finanziati nel PLUS con l’obiettivo di  contribuire in rete alla rivalutazione della nostra marina.

Inoltre, al fine di dotarsi di uno strumento specifico per supportare il processamento dei dati per la presentazione della candidatura alla Bandiera Blu l’assessorato all’ambiente ha partecipato ad un bando pubblico per l’assegnazione di contributi a favore dell’Open Data, con un progetto denominato “Latina Blu”, presentato in data 01/12/2012, ottenendo un contributo di 179.000 euro da parte di FILAS S.p.a. (Protocollo Filas Atto d’Impegno: 0005004 del 19/04/2013).

“Questo ulteriore importante finanziamento – dichiara l’assessore Cirilli – consentirà al Comune di dotarsi di un portale specifico che conterrà tutte le banche dati dei requisiti per la candidatura a Bandiera Blu, in formato OPEN DATA. Il Comune, in virtù di una politica di forte trasparenza, renderà pubblici tutti i dati affinché ogni cittadino e ogni turista potrà personalmente verificare ogni informazione e segnalare al Comune ogni anomalia. L’obiettivo è quello di pianificare e lavorare per arrivare pronti e competitivi al 2014/2015. Tutto ciò nell’ambito di una visione politico/amministrativa che alle enunciazioni ed ai sogni di mega progetti preferisce la pianificazione e la programmazione  di interventi concreti che seppur nel tempo ha l’obbiettivo di portare risultati tangibili e non teorici”.

“Il percorso intrapreso dall’amministrazione comunale, in particolare dall’assessorato all’Ambiente – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi – intende rappresentare un salto di qualità nelle politiche ambientali per garantire uno sviluppo equilibrato al nostro territorio, specie al litorale. Sottolineo che questo percorso, come accade in tutte le altre attività dell’amministrazione, è frutto di una programmazione seria e attenta, che tiene conto delle diverse esigenze del nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social